Il complesso ecocompatibile "Bosco Verticale" fa parte dell’ambizioso progetto milanese di riqualificazione edilizia dell’area di Porta Nuova a Milano. Questa innovativa e singolare opera eco-friendly si è avvalsa della soluzione tecnologica PERI che ha permesso la costruzione dei piani in cicli di getto estremamente rapidi, nonostante la loro complessità architettonica. Gli imponenti balconi in cemento armato sporgono infatti dalla struttura in modo irregolare e per ben 3,35 mt.

Il Bosco Verticale di MilanoSi tratta di un’opera singolare ed innovativa in linea con l’attuale tendenza del costruire eco-friendly, pertanto sono state adottate le soluzioni e i sistemi Peri per la costruzione delle torri e degli imponenti balconi, che ad opera ultimata verranno successivamente piantumati con quasi 5.000 piante, cespugli, alberi e piccoli arbusti.

L’opera “verde”
Il progetto innovativo nasce in un’area industriale dismessa nella quale sorgeranno oltre 330.000 mq. di edifici commerciali e residenziali, hotel, strutture di aggregazione ricreativa e culturale, dotati di ampie aree verdi prevalentemente pedonali. L’attenzione all’ambiente ed al clima già da tempo sono entrate a far parte del settore dell’edilizia – con la costruzione delle cosiddette "case passive" (abitazioni a basso consumo energetico) e prevedendo interventi di risanamento energetico degli edifici per ridurre efficacemente i consumi energetici e le emissioni di CO2.

L’architetto italiano Stefano Boeri, con questo progetto del Bosco Verticale, intraprende un cammino singolare e proprio in linea con l’attuale ottica della costruzione eco-friendly.
E' un progetto di forestazione metropolitana che contribuisce a rigenerare l’ambiente e la biodiversità urbana senza implicare una espansione della città nel territorio, un nuovo modello di densificazione in altezza del verde e del costruito all’interno della città.

Il complesso "Bosco Verticale" è composto da un edificio di 11 piani destinato ad uffici e da due torri residenziali rispettivamente di 18 e 26 piani. La particolarità dei due edifici (87m e 119m di altezza) sono gli imponenti balconi, che verranno successivamente ornamentali – un vero bosco verticale nel centro di Milano.
Un totale di 120 piante ad alto fusto, 544 di media altezza e ben 4000 tra cespugli e piccoli arbusti, farà sì che i livelli di biossido di carbonio verranno notevolmente ridotti e verrà prodotta una grande quantità di ossigeno.
Il Bosco Verticale aiuta a costruire un microclima e a filtrare le polveri sottili dell’ambiente urbano, inoltre la cortina verde proteggerà i futuri inquilini dai rumori e li difenderà durante l’estate dall‘irradiazione diretta del sole lasciandola filtrare durante l’inverno.
L’irrigazione delle piante avverrà per larga parte attraverso un impianto centralizzato di filtrazione delle acque grigie, e si prevede anche una riduzione dei livelli di umidità dell’aria e un efficace effetto barriera in caso di vento.

Il lavoro di PERI s.p.a.: un piano in soli 10 giorni
Nonostante la particolarità architettonica ed i tempi di esecuzione estremamente ristretti per poter realizzare la struttura, gli ingegneri di PERI Italia hanno elaborato una soluzione su misura – studiata in modo specifico per la realizzazione dei balconi, che sporgono su tutti e 4 i lati degli edifici, e dei solai, con un’altezza di interpiano pari a 4 m. La loro soluzione progettuale, basata sul sistema a ripresa con guide RCS integrato con la cassaforma per solai SKYDECK, ha significato sequenze di getto estremamente rapide: ogni piano è stato infatti realizzato in soli 10 giorni.

Gli imponenti balconi in cemento armato, con soletta di spessore pari a 28 cm e con parapetti alti 130 cm, sporgono di 3,35 m su tutti e quattro i lati degli edifici. Un aggetto davvero elevato. Ma è stata soprattutto l’irregolarità della distribuzione dei balconi a rappresentare la sfida più importante per la realizzazione dell’edificio.
Una sfida affrontata e vinta dai tecnici PERI, resa possibile dall’ampia gamma di prodotti a disposizione e dalla soluzione personalizzata proposta, che ha permesso condizioni di lavoro simili a quelli di un edificio architettonicamente più regolare.

Elementi a struttura reticolare PERI VARIOKIT, disponibili a noleggio, sostengono il carico del calcestruzzo fresco dei balconi e sono stati integrati dagli ingegneri PERI con paramenti di protezione RCS. Questi ultimi fungono da chiusura perimetrale e protezione contro le cadute dall’alto per i due piani superiori – aumentando così i livelli di sicurezza.

Scheda:
Progetto architettonico:
BOERISTUDIO (Stefano Boeri, Gianandrea Barreca, Giovanni La Varra)
Incarico: Anno: 2007
Luogo: Milano, Italy
Committente: Hines Italia
Superficie costruita: 40.000 mq.

Arch. Lorenzo Margiotta
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?