L’Agenzia del Demanio, nel corso dell’incontro tra il direttore Roberto Reggi e il ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan, ha reso noto che per il 2017 prevede un corposo piano di investimenti per la riqualificazione degli edifici pubblici.

L’obiettivo è quello di ottimizzare gli spazi e di massimizzarne l’utilizzo per contenere i costi in termini di affitti e ridurre in generale la spesa pubblica.
La razionalizzazione degli spazi utilizzati dalle Amministrazioni dello Stato è una delle missioni principali dell’Agenzia del Demanio, che opera per ridurre i relativi costi di gestione.

Ma per risparmiare occorre investire: perché gli immobili pubblici sono quasi 45 mila in tutta Italia, per un valore di 60 miliardi. E così il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha dichiarato che "Vendere e incassare senza prima investire non è possibile".
Stessa posizione anche di Roberto Reggi che prevede per il 2017 numerosi interventi (130 piani su tutto il territorio nazionale) “al fine di ristrutturare e razionalizzare gli edifici pubblici e così consentire i risparmi chiesti dal ministro”.

"Solo una frazione del patrimonio è disponibile per l'alienazione” – ha continuato il ministro Padoan (16 mila beni, circa un terzo del totale, che valgono 2,3 miliardi) - ma prima "è necessario spostare gli uffici" quindi "fare investimenti per bonificare e mettere a norma gli impianti ed evitare che la cessione avvenga a valori non congrui”.

Il ministro Padoan ha evidenziato, infatti, che bisogna urgentemente comprimere la montagna del debito pubblico: "La riduzione del debito è centrale nell'azione di governo. Le vicende di questi giorni ci ricordano in modo sgarbato come un paese cha ha un alto debito, non possa permettersi di non adoperarsi per la sua discesa”.

Nel programma dell’Agenzia del Demanio ci sono 34 operazioni di Federal Building per concentrare nello stesso edificio gli uffici della Pa a beneficio dei servizi al cittadino e dell'Erario. Praticamente è il piano per tagliare affitti e bollette e poi vendere gli immobili.
Una congrua parte del miliardo e mezzo di soldi pubblici verrà spesa nel 2017 proprio con la finalità di accorpare tutti gli uffici pubblici in un'unica sede, per offrire ai cittadini servizi più integrati e fruibili.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?