IRAP costituzionalmente validaIl prelievo fiscale della tassa regionale sulle attività produttive (Irap) è stata riconosciuta dalla Corte di Giustizia europea compatibile con la direttiva comunitaria in materia di Iva.

L'Irap, secondo la Corte di Giustizia, presenta caratteristiche che la differenziano dall'Iva e non può essere ritenuta un'imposta sulla cifra d'affari.

Secondo l'attuale decisione, infatti,l'imposta Irap, che grava su imprese e professionisti dal 1997 nonostate i vari ricorsi sin dal 2003, presenta caratteristiche che la differenziano dall'Iva e non può essere ritenuta un'imposta sulla cifra d'affari, poichè non è proporzionale al prezzo dei beni o dei servizi forniti e - contrariamente all'Iva - non è posta a carico del consumatore finale.

Alla luce di questa sentenza di legittimità dell'imposta regionale, gli italiani dovranno ormai mettersi l'anima in pace e continuare a pagare.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?