Come ormai si sa da tempo, l’IMU sostituisce l’ICI e le relative addizionali regionali e comunali, dovute in riferimento ai redditi fondiari concernenti gli immobili non locati o non affittati.

IMU 2012 parte IE' stato quindi confermato che l’IMU si applica al possesso di qualunque immobile:
- fabbricati civilii e fabbricati rurali,
- immobili ad uso sia abitativo che strumentale,
- abitazioni principali e relative pertinenze,
- seconde case,
- aree fabbricabili,
- terreni agricoli ed incolti.

Sono stati anche chiariti i soggetti passivi che dovranno inevitabilmente pagare l'IMU:
- tutti i proprietari di case, aree fabbricabili e terreni di qualsiasi natura,
- gli ex coniugi affidatari di casa coniugale,
- tutti i locatari che abbiano concesso immobili in locazione finanziaria,
- i titolari del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi o superficie.

Per calcolare l’IMU si deve determinare innanzitutto la base imponibile (è costituita dal valore dell’immobile determinato nei modi previsti dalla legge). Su tale valore va quindi applica l’aliquota prevista per la particolare fattispecie.

Per tutti i fabbricati già iscritti nei database catastali la rendita catastale viene prima rivalutata del 5% e poi moltiplicata per
- 160 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale A e nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, con esclusione della categoria catastale A/10;
- 140 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale B e nelle categorie catastali C/3, C/4 e C/5;
- 80 per i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/10 e D/5;
- 60 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale D, ad eccezione dei fabbricati classificati nella categoria catastale D/5; tale moltiplicatore è elevato a 65 a decorrere dal 1° gennaio 2013;
- 55 per i fabbricati classificati nella categoria catastale C/1.

Per i fabbricati dichiarati inagibili (inabitabili o non utilizzati) e per i fabbricati di interesse storico o artistico si applica una riduzione del 50% della base imponibile.

Arch. Lorenzo Margiotta
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?