Il 20 novembre 1918 la prima seduta della Camera dei deputati, dopo la fine della Prima guerra mondiale, si tenne, solennemente, nella nuova Aula di palazzo Montecitorio appena realizzata.

Si unirono, così nella stessa giornata, le celebrazioni per la pace riconquistata e l'inaugurazione di quello che sarà, da quel giorno in avanti, il cuore della democrazia parlamentare italiana.

A cento anni di distanza, presso la Sala della Regina è stata allestita la mostra "La nuova Aula della Camera dei deputati”, “Il progetto di Ernesto Basile per Montecitorio", che resterà aperta al pubblico fino al 15 febbraio 2019.

L'esposizione, realizzata dalla Camera in collaborazione con l'Archivio Basile e l'Università di Palermo, espone un ricco materiale documentario, anche inedito, sul percorso che condusse al conferimento all'architetto Basile dell'incarico di progettare la Nuova Aula, sulla definizione del progetto e sui lavori di realizzazione delle opere.

La mostra si articola in cinque sezioni concernenti:
- la questione della nuova Aula dopo il trasferimento a Roma della Capitale d'Italia;
- l'ampliamento di palazzo Montecitorio e la realizzazione dell'Aula;
- i contenuti e le particolarità del progetto dell'Aula;
- il Liberty degli arredi Basile per l'intero palazzo Montecitorio;
- l'opera architettonica di Ernesto Basile nel complesso della sua attività in varie città italiane.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?