Il Governo si è attivato per costruire 16 Patti per il Sud: uno per ognuna delle 8 Regioni (Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna), uno per ognuna delle 7 Città Metropolitane (Napoli, Bari, Reggio Calabria, Messina, Catania, Palermo, Cagliari) ai quali si aggiunge il Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS) di Taranto.

L’obiettivo - si legge su Governo.it - è proprio quello di definire per ognuna di esse gli interventi prioritari e trainanti, le azioni da intraprendere per attuarli e gli ostacoli da rimuovere, la tempistica, le reciproche responsabilità.

Ognuno dei Patti si struttura in quattro capitoli:
1) la visione che la Regione o la Città ha del proprio futuro e che condivide col Governo (aree di industrializzazione o reindustrializzazione, bonifiche e tutela ambientale, agricoltura e industria agroalimentare, turismo e attrattori culturali, servizi e logistica, infrastrutture e servizi di pubblica utilità);
2) ricognizione degli strumenti e delle risorse a disposizione (interazione tra PON e POR, intervento centrale col Fondo Sviluppo e Coesione, Accordi di Programma tra le istituzioni coinvolte e Contratti di Sviluppo con le imprese del territorio, altri strumenti a disposizione di Invitalia);
3) gli interventi prioritari perché rappresentativi della nuova direzione di marcia che si vuole imprimere alla Regione o alla Città e della potenzialità nell’attrazione di capitali privati nonché della tempistica di realizzazione (Governo e amministrazioni regionali e locali si impegnano qui su tempi e azioni da mettere in campo per realizzare gli interventi indicati e rimuovere gli ostacoli che potranno insorgere);
4) Governance del processo, snellimenti amministrativi, definizione delle reciproche responsabilità, individuazione di un responsabile chiaro dell’esecuzione del Piano.

I vari Patti/Sud

ABRUZZO E PUGLIA
Il presidente Renzi, martedì 17 maggio, è stato a L’Aquila e Bari, per la firma di due Patti per il Sud.
-A L’Aquila, presso l'Auditorium Renzo Piano, ha firmato il Patto per l'Abruzzo con il presidente della Regione Luciano D’Alfonso.
-A Bari, presso il Palazzo della Città, ha firmato il Patto per la città metropolitana di Bari con il sindaco Antonio Decaro.

PUGLIA
Il Presidente Renzi il 29 luglio 2016 ha firmato il Contratto istituzionale di sviluppo con la città di Taranto.
Il 10 settembre 2016 il presidente del Consiglio ha firmato a Bari, nel corso della cerimonia di inaugurazione della Fiera del Levante, il Patto per la Regione Puglia.

BASILICATA
Il 2 maggio ha firmato il Patto per il Sud con il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella.

CALABRIA E SICILIA
Il giorno 30 aprile Renzi è stato in Calabria e Sicilia:
-a Reggio Calabria al Museo archeologico nazionale ha firmato il Patto per la Calabria e il patto per Reggio Calabria con il presidente della Regione Mario Oliverio e il sindaco della città Giuseppe Falcomatà.
-a Catania ha firmato il patto per il Sud con il sindaco Enzo Bianco presso il Teatro Massimo Bellini.
-a Palermo, presso l’ex deposito tram di Roccella, ha firmato il patto con il sindaco della città Leoluca Orlando.

SICILIA
Il 10 settembre 2016 il Presidente Renzi ha firmato ad Agrigento il Patto per il Sud con la Regione Sicilia.

CAMPANIA
Napoli, domenica 24 aprile, in Prefettura a Napoli la firma del Patto per la Campania, con il presidente della Regione Vincenzo De Luca.

MOLISE
A Campobasso, il presidente del Consiglio Matteo Renzi il 26 luglio 2016 ha firmato il Patto per il Sud Regione Molise presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi del Molise.

SARDEGNA
Il Presidente Renzi il 29 luglio 2016 ha firmato il Patto per lo sviluppo della Regione Sardegna.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?