I giardini vaticani aprono le porte al grande pubblico. I visitatori che lo desiderano potranno, mediante un mini openbus a basso impatto ambientale, visionare un percorso inedito all’interno dello Stato Vaticano tra edicole sacre, grotte, fontane, torri, antiche mura, statue e reperti archeologici.

I Giardini Vaticani sono divisi in tre zone, Giardini all’italiana, il Giardino all’inglese e l’Orto del Papa, ma è qui che è possibile trovare la sede di Radio Vaticana, la Stazione ferroviaria Vaticana e l’Eliporto oltre alle sedi ufficiali come il Palazzo del Governatorato e il Tribunale di Stato.

I Giardini Vaticani sono un momento unico per ammirare uno dei posti più suggestivi di Roma capaci di sintetizzare le bellezze della natura con quelle artistiche. Una estensione di 23 ettari per un “Giardino” che da secoli e’ stato il luogo dove generazioni di Papi hanno trascorso momenti di meditazione e riposo, e che tra il Cinquecento ed i Seicento e’ stato arricchito da bellezze architettoniche che hanno dato un fascino rinascimentale a questo favoloso sito.
I giardini del Papa sono ‘un luogo di arte, di storia e di natura’, ha spiegato il presidente del governatorato, il cardinale Giovanni Lajolo, ma, ha aggiunto, ‘sono soprattutto un luogo spirituale’. Ancora oggi, infatti, lo stesso papa emerito Benedetto XVI passeggia in quei luoghi recitando il Rosario.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?