"E' necessario che il Governo Monti adotti una serie di immediati interventi a favore dello sviluppo - così afferma Leopoldo Freyrie, Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti - e ci rivolgiamo al Ministro Passera  perchè si sblocchino le attività di edilizia privata (come si tenta di fare con le opere pubbliche che sono ormai l'85% del mercato)".

Gli architetti rispondono alla ManovraA margine della Conferenza degli Ordini, Leopoldo Freyrie, ha dichiarato che la comunità degli architetti non solo non ostacolerà la riforma bensì si farà parte attiva per ridisegnare finalmente norme pre-costituzionali e per contribuire, con nuove regole della professione, a partecipare al rilancio dell'Italia".

"I dati Cresme, che tracciano un quadro molto problematico per la professione di architetto, uniti al preoccupante annuncio del Centro Studi di Confindustria per il 2012 che ipotizza per il nostro Paese un periodo di vera e propria recessione, rendono indispensabile una decisa accelerazione nella riforma del sistema delle professioni".

Con queste parole il Presidente Freyrie propone al Governo e al ministro Corrado Passera due azioni precise:
- riattivare il credito bancario sui progetti edilizi, spesso bloccato perché, ad esempio, le banche non accettano DIA, dichiarazione di inizio attività, e il silenzio-assenso alla stregua di permessi edilizi;
- approvare un intervento volto ad indurre Regioni e Comuni a sbloccare i piani di governo del territorio, spesso insabbiati per anni in discussioni ideologiche, anche per evitare che le risorse degli investitori si dirigano verso quei Paesi in grado di garantire regole certe e non soggette al variare delle maggioranze

Contestualmente Leopoldo Freyrie ha preannunciato che è intenzione del Consiglio Nazionale degli Architetti anticipare al marzo del prossimo anno - senza aspettare le scadenze di agosto e di dicembre 2012 - i necessari interventi per adattare l'ordinamento ordinistico degli architetti ai criteri e alle indicazioni contenuti nella Legge di Stabilità e nel Decreto Salva-Italia, con un preciso impegno di attuare la Riforma della professione con rapidità ed efficacia.

Arch. Lorenzo Margiotta
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?