Il timore di un ulteriore crollo del mercato, dopo il valore negativo di maggio su aprile, sembra per il momento scongiurato: nel mese di giugno il valore messo in gara per i servizi tecnici di ingegneria e architettura, rispetto a giugno 2015, scende solo del 9,3%, valore accettabile se si considerano ancora gli effetti dell’entrata in vigore del nuovo Codice degli Appalti.

Il dato delle sole progettazioni di opere pubbliche, indicatore fondamentale per verificare gli effetti di alcune novità introdotte dal nuovo Codice, si presenta in evidente ripresa.

L'Osservatorio OICE/Informatel così comunica: "se prendiamo in esame il valore solo dei bandi di giugno per servizi relativi alla progettazione di opere, togliendo quindi quelli per assistenze, indagini, rilievi e pianificazione, rileviamo che nel mese appena trascorso, rispetto a maggio 2016 crescono del 41,8% in valore.

Ancora presto però per dire se si tratta dell’effetto delle novità normative o di mera congiuntura positiva nel mese.
Secondo l’aggiornamento al 30 giugno 2016, le gare per servizi di ingegneria e architettura rilevate nel mese sono state 369, per un importo complessivo di 40,9 milioni di euro.

“Iniziamo forse a vedere la luce in fondo al tunnel, dopo un mese di maggio molto pesante per il nostro settore – ha dichiarato Gabriele Scicolone, Presidente OICE – e adesso possiamo pensare positivo, sperando che i prossimi mesi non ci smentiscano. Il dato del semestre 2016 è molto confortante sia per il numero dei bandi, sia per il loro importo.
E'evidente che l'impatto del nuovo Codice dei contratti pubblici, entrato in vigore tre mesi fa, c'è stato e si è fatto sentire anche nel mercato dei servizi di ingegneria e architettura."

"Ci sembra che le stazioni appaltanti – ha continuato il Presidente OICE - abbiano reagito bene: hanno familiarizzato con le regole, più snelle e semplificate, del nuovo Codice ma, soprattutto, hanno cominciato a bandire avvisi per dotarsi di progetti esecutivi o di progettazione e direzione lavori.
Molto interessante il dato sulle sole progettazioni che può dare qualche elemento di ottimismo anche per il settore dei lavori, più colpito dall'impatto del nuovo Codice."

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?