Per restituire a Franco Grignani la sua complessità d'artista, la Galleria Gruppo Credito Valtellinese di Milano propone una organica retrospettiva del grande artista, architetto, fotografo, graphic designer e art director.

Pura Lana Vergine
Copertina Linea grafica

Pur laureatosi a Torino in architettura, coinvolto dai fermenti del secondo Futurismo e passando poi all'astrattismo geometrico e al costruttivismo, Grignani (1908-1999) è ricordato ancora dal grande pubblico per il marchio della Pura Lana Vergine da lui creato nel 1964, forse il più noto ma uno dei tanti da lui creati.

Con varie specializzazioni, Franco Grignani è stato un intellettuale e vero artista che ha sviluppato sempre una sua ricerca sulla dinamica della forma: tensione, ritmo, armonia matematica, non perdendo mai alcuna occasione per approfondire la percezione dell'immagine.

Con la presentazione di un notevolissimo numero di lavori inediti, questa esposizione vuole ricordarci le opere di un grande (le sue opere continuano ad essere esposte e ammirate in musei di tutto il mondo) che ci svelano il suo intervenire direttamente sull'immagine con rotazioni, deformazioni, torsioni, accelerazioni, rovesciamenti.

Graziella Surico

pubblicità Guaiacalcium
Copertina Grafis

FRANCO GRIGNANI : Alterazioni ottico mentali 1929 - 1999
Galleria Gruppo Credito Valtellinese, Corso Magenta n. 59 ? Milano
23 gennaio - 15 marzo 2014
Info: www.studioesseci.net

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?