La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nella seduta del 6 settembre ha approvato un documento sulle problematiche dovute alla sospensione delle convenzioni del bando "periferie" contenuta nel Decreto Milleproroghe.

Sul tema hanno espresso preoccupazione diversi Presidenti di Regione e il testo è stato consegnato al Governo nel corso della Conferenza Unificata (vedasi "Conferenze" del portale www.regioni.it.) per sollecitare una revisione del disegno di legge di conversione al Decreto 25 luglio 2018, n. 91.

In relazione all’art. 13 del suddetto Decreto, nel testo approvato dal Senato in sede di conversione il 6 agosto 2018, è così specificato in merito alla Proroga di termini in materia di finanziamento degli investimenti e di sviluppo infrastrutturale del Paese: All'articolo 1, comma 1072, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, ultimo periodo, le parole da «sono da adottare» fino alla fine, sono sostituite dalle seguenti: «sono adottati entro il 31 ottobre 2018».

Per le Regioni, lo Stato non può tradire gli accordi sottoscritti e azzerare i tanti contratti già perfezionati, quindi ritengono che occorra tener conto dello stato di avanzamento delle procedure volte alla realizzazione degli interventi finanziati ai sensi dell’articolo 1 comma 141 della legge 11 dicembre 2016, n. 232 (“c.d. bando periferie”).

Infatti il predetto articolo 13, al comma 1, inserendosi nella programmazione di questi interventi rischia di incidere sui tempi di realizzazione della spesa di investimento che si ritiene unanimemente fondamentale ai fini della crescita e dello sviluppo del Paese.

Occorre pertanto verificare che i Comuni beneficiari di tale bando abbiano le disponibilità attraverso gli avanzi di amministrazione, coerentemente con gli effettivi cronoprogrammi di spesa.

In tal caso nessun investimento subirebbe rallentamenti diversamente occorrerebbe ripristinare le risorse per gli interventi di spesa effettivamente esigibili nel 2019.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?