Il presidente dell’Ordine degli Architetti di Roma e provincia Alessandro Ridolfi, nel corso del suo intervento durante il convegno “Il project financing quale strumento per la ripresa economica nazionale" promosso anche da Ara e Antel che si è tenuto due giorni fa alla Casa dell’Architettura, ha evidenziato l’importanza del project financing come “strumento indispensabile per far ripartire le opere pubbliche e per il rilancio dell’economia del Paese”.

“Proponiamo – ha detto Ridolfi – l’istituzione di un tavolo di lavoro da avviare con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani e con le istituzioni coinvolte affinché l’istituto del project financing diventi uno strumento da utilizzare per la riqualificazione delle nostre città.

Dalle periferie alle aree più degradate – ha spiegato Ridolfi - sono tanti gli interventi di cui necessita la nostra città: opere pubbliche realizzabili attraverso il project financing che, in un momento di crisi economica, diventa strumento fondamentale che consentirebbe la riqualificazione di intere aree della città”.

Nutrita la partecipazione dei dirigenti del Dipartimento programmazione e politica economica della Presidenza del Consiglio sollecitati dal moderatore della tavola rotonda, il giornalista Daniel Della Seta sull'opportunità di auspicabili incentivi per la Finanza di progetto.

Molti gli esempi portati all'attenzione della platea tra idee innovative, tecnologia, servizi e capitale privato che esiste, pur in mancanza forse di “condizioni fondamentali per il rilancio del settore edile nazionale”, come sottolineato dall’Avvocato Francesco Ferrari, consulente tributario Ferrari, intervenuto sulle novità del Codice Appalti.

Per l’architetto Daniela Proietti, responsabile del Dipartimento della Professione dell’OAR, il project financing, è “un argomento di grande interesse per la professione dell’architetto”: “La crisi che sta colpendo in modo particolare il mondo dell'edilizia, dai professionisti alle imprese, oggi più che mai, rende necessario creare nuove opportunità di lavoro, e tra queste si colloca in qualche modo la finanza di progetto, che è stata rivista e aggiornata secondo la recente riforma del Codice degli Appalti.

“Del resto – ha evidenziato l’architetto Proietti - il project financing è ormai entrato nell‘ottica delle amministrazioni pubbliche, e soprattutto in quelle locali, ed è visto come valida alternativa per la realizzazione di opere pubbliche. "Farò in modo che Roma e il Lazio possano costituire luogo di incontro nel quale elaborare le modalità di realizzazione di grandi opere strategiche indispensabili”, ha concluso Michele Baldi, capogruppo lista civica Zingaretti Regione Lazio.

Chiara Capotondi

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?