Entro il 30 settembre 2012 è possibile presentare all'Agenzia del Territorio la domanda per l’attribuzione del requisito di ruralità agli immobili facenti parte dell’azienda agricola.

Fabbricati rurali e aziende agricoleLo stabiliva l’art. 3, comma 19, del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95 , che ha disposto l’ulteriore proroga rispetto al precedente termine indicato all’art. 29, comma 8, del decreto legge 29 dicembre 2011, n. 216 , convertito, con modificazioni, dalla legge 24 febbraio 2012, n. 14 , con cui, fermo restando il classamento originario degli immobili rurali ad uso abitativo, sono stati fatti salvi gli effetti delle domande presentate a partire dal 21 settembre 2011 (quando è stato pubblicato il decreto 14 settembre 2011 del Ministro dell’Economia e delle Finanze).

Con il decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze 26 luglio 2012, sono state impartite disposizioni in materia di ruralità degli immobili.
In particolare, sono stabilite le modalità per l'inserimento negli atti catastali di una specifica annotazione concernente il requisito di ruralità, fermo restando il classamento originario degli immobili.

Per tale fine possono essere utilizzati i modelli A, B e C, allegati al richiamato decreto 26 luglio 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.185 del 09/08/2012, tenendo presente che le domande presentate per la destinazione abitativa e per i fabbricati strumentali all'esercizio dell'attività agricola, diversi da quelli censibili nella categoria D/10, non potranno produrre variazione di categoria negli atti del catasto, fermo restando gli effetti ai fini del riconoscimento del carattere di ruralità.

La presentazione della richiesta di riconoscimento della ruralità può in realtà essere effettuata entro il primo ottobre 2012 (in quanto il 30 settembre cade di domenica) direttamente dal titolare dei diritti reali sui fabbricati o tramite soggetti incaricati, individuati fra i professionisti abilitati alla redazione degli atti di aggiornamento di catasto terreni ed edilizio urbano, oppure tramite le Associazioni di categoria degli agricoltori.

Le domande, corredate dalla relativa documentazione, possono essere presentate ai competenti Uffici provinciali dell’Agenzia del Territorio mediante:
- consegna diretta all’Ufficio
- raccomandata postale con avviso di ricevimento
- fax, ai sensi dell’art. 38, comma 1, del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445
- posta elettronica certificata.

L’Agenzia del Territorio ha reso, inoltre, disponibile sul proprio sito internet www.agenziaterritorio.gov.it una specifica applicazione, che consente la compilazione della domanda con modalità informatiche e la relativa stampa, con l’attribuzione di uno specifico codice identificativo, a conferma dell’avvenuta acquisizione a sistema informatico dei dati ivi contenuti.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?