Ergonomia in cantiere

Il settore delle Costruzioni ormai da molto tempo è ai primi posti in termini di frequenza e di gravità degli infortuni sul lavoro.

Accanto al fenomeno degli infortuni va emergendo, in questi ultimi anni, la questione relativa alle patologie professionali di carattere muscolo-scheletrico.

Su tale versante gli edili, insieme agli addetti del comparto manifatturiero, sono i lavoratori più colpiti, per effetto della forza applicata, delle posizioni statiche e scomode e, soprattutto, della ripetizione del gesto richiesta dalle diverse mansioni.

L’abitudine alla fatica e alla sopportazione del dolore, ritenuti spesso inevitabili, inducono poi il lavoratore a sottovalutare il sovraccarico biomeccanico.

Numerosi studi, tra cui un’analisi condotta dall’INAIL in diversi cantieri italiani,
evidenziano un elevato stress biomeccanico in mansioni tipiche del comparto edile, specie e queste prevedono movimenti ripetuti degli arti superiori.

Per gli addetti alle opere di carpenteria, ad esempio, la legatura dei ferri e l’uso del martello sono le attività più frequenti e maggiormente correlate ai dolori lamentati per ’arto superiore.

Sul piano della prevenzione, possibili interventi potrebbero riguardare l’adozione di metodi alternativi per la legatura delle armature o nella realizzazione delle casseforme in legno (impiego di morsetti, viti al posto dei chiodi per diminuire l’uso del martello, ecc.).

L’introduzione di attrezzature progettate ergonomicamente, inoltre, può contribuire a ridurre a fatica degli arti superiori: ad esempio l’impiego di pinze, tenaglie o martelli con impugnature opportunamente studiate nella forma e migliorate nei materiali possono diminuire in odo efficace l’impegno posturale della mano e dell’avambraccio, nonché la trasmissione delle ibrazioni.

Da: "Dati INAIL"
(Diego Rughi)

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?