Elettricita Sicura 2008L’ingresso sul mercato delle fonti rinnovabili, con crescenti investimenti in ricerca tecnologica, e la maggiore attenzione al risparmio energetico da parte delle famiglie italiane ha modificato radicalmente le dinamiche che regolano il settore e conseguentemente anche quello impiantistico e progettuale. Un’attenta panoramica sui nuovi sistemi, sulle normative e sui contenuti tecnico/applicativi in tema di risparmio energetico verrà offerta agli operatori durante l’ottava edizione di Elettricità Sicura, l’appuntamento fieristico biennale organizzato da Senaf – società specializzata in fiere professionali –, che si svolgerà dal 17 al 19 aprile 2008 presso Padova Fiere.

In quest’ottica nasce il "Progetto ERRE" - Percorso delle Energie Rinnovabili e del Rendimento Energetico -, evoluzione del "Viale dell’Energia"; un’area sostenuta dall’associazione CNA che affiancherà, alle classiche categorie merceologiche in campo energetico (Gruppi di continuità, produzione, trasmissione, distribuzione di energia elettrica…) anche le soluzioni tecnologicamente più avanzate in tema di energie alternative e di risparmio energetico, con particolare attenzione al mercato del fotovoltaico. Inoltre, durante i tre giorni, si svilupperanno numerose sessioni formative per dare la possibilità agli operatori di approfondire argomenti relativi all’aspetto normativo, agli incentivi e a quelli tecnico/applicativi.

Informazioni rilevanti per il settore emergono da una indagine commissionata dal GSE - Gestore dei Servizi Elettrici – e condotta da IRES – Istituto di Ricerche Economiche e Sociali – sugli atteggiamenti e comportamenti delle famiglie italiane in merito alle fonti rinnovabili, al risparmio e all’efficienza energetica, che evidenzia una maggiore sensibilità da parte dei cittadini alle tematiche e alla salvaguardia ambientale.

Infatti alle famiglie italiane piace il tema delle energie alternative e del risparmio energetico: oltre la metà ritiene molto importante l’utilizzo delle fonti rinnovabili e solo il 12% afferma di esserne disinteressato; il 41,5% considera molto importante invece la riduzione dei consumi energetici e più di tre italiani su quattro adottano misure volte al risparmio energetico, soprattutto quelle circoscritte al contesto casalingo.

Info: www.senaf.it
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?