Il nuovo testo del decreto-legge n. 133, "Sblocca Italia", apporta modifiche al testo unico in materia di edilizia, il DPR n. 380 del 2001, ma dovrà essere convertito in legge entro l’11 novembre.

Le notità più interessanti riguardano le cosiddette "opere interne":
– viene modificata la definizione di manutenzione straordinaria, cosicchè si prevede (nel rispetto della volumetria complessiva degli edifici in luogo dell’invarianza dei volumi e delle superfici delle singole unità immobiliari), di comprendere in tali interventi quelli consistenti nel frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere, anche se comportanti la variazione delle superfici delle singole unità immobiliari nonché del carico urbanistico purché non sia modificata la volumetria complessiva degli edifici e si mantenga l’originaria destinazione d’uso.

- per le modifiche interne dei fabbricati adibiti ad esercizio d’impresa, viene chiarito che le stesse possono essere eseguite previa CIL (comunicazione di inizio lavori), a condizione che gli interventi non riguardino le parti strutturali e che siano compatibili con la normativa in materia sismica e con quella sul rendimento energetico nell’edilizia; per gli interventi di manutenzione straordinaria effettuabili semplicemente previa CIL (definiti dall’art. 6, comma 2, lett. a) del T.U. edilizia) il contributo di costruzione è commisurato alle sole opere di urbanizzazione – stabilendo che tale norma trova applicazione purché tali interventi comportino aumento del carico urbanistico;

- la Comunicazione di inizio lavori (CIL) è integrata con la Comunicazione di fine lavori, al fine di svincolare il soggetto interessato dall’obbligo di provvedere alla presentazione degli atti di aggiornamento catastale. Infatti, il nuovo testo del comma 5 dell’art. 6 del T.U. dell’edilizia, ora introdotto, impone solo all’amministrazione comunale l’obbligo di provvedere al tempestivo inoltro della CIL all’Agenzia delle entrate; il tecnico che assevera la CIL deve attestare anche la compatibilità dell’intervento con la normativa sismica e sul rendimento energetico nell’edilizia.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?