E' stato inaugurato nel fine settimana il famoso Bosco Verticale di Milano. Progettato da Boeri Studio, Bosco Verticale nasce per rispondere ad un’esigenza contemporanea: il desiderio di vivere all’interno di un ecosistema naturale, senza rinunciare a comfort, centralità e sicurezza, cioè vivere immersi nella natura.

Adiacenti al grande parco denominato "I Giardini di Porta Nuova", due prestigiosi edifici, su cui crescono 21mila piante e 800 esemplari di piante arboree, si integrano alla perfezione nel verde che li circonda.

Le due torri di Bosco Verticale (80 e 112 metri) sono state pensate non solo per offrire magnifici panorami all'intera città, ma anche per garantire migliori prestazioni di sostenibilità ambientale, assicurando i più elevati standard di benessere ai suoi residenti.

Molto discordi i pareri sull'utilità e la durata di un simile intervento edilizio-architettonico, ma di sicuro è una novità mondiale visto che il Museo di Architettura di Francoforte l'ha classificato tra i cinque grattacieli più belli del mondo.

Ma è certo che la combinazione tra struttura architettonica e dotazioni tecnologiche garantisce le più alte prestazioni ambientali, riducendo le escursioni termiche, contribuendo alla produzione di ossigeno e assicurando un significativo assorbimento delle polveri sottili.

E infatti, le due torri hanno ottenuto la Leed Gold, il più alto grado di certificazione energetica, nonché l'apprezzamento positivo del paesaggista francese Gilles Clément di notorietà internazionale.

Alessandra Agrimoni

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?