La produzione nel settore delle costruzioni dell'area euro e' rimasta invariata a luglio rispetto al mese precedente. Lo segnala Eurostat, sottolineando che su base annua il settore e' cresciuto dello 0,4%.

Nell'Unione Europea (a 28) si registra a luglio un dato invariato su base mensile e una crescita dello 0,6% su base annua.
La produzione resta comunque ben al di sotto dei picchi pre-crisi, con oltre 30 punti di differenziale per la zona euro rispetto alla fine del 2006, e oltre 20 punti di divario per l'Ue, in base a un indicatore con punteggio medio a 100.

Gli incrementi maggiori fra gli Stati membri sono stati segnati in Ungheria (+3,9%), Germania (+1,7%), Spagna e Svezia (+1%).
I dati congiunturali mostrano invece che a luglio ha perso terreno la Repubblica ceca (-3,1% rispetto a giugno), la Slovenia (-2,1%), Francia (-1,5%) e Polonia (-1%).

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?