L'Anagrafe dell'edilizia scolastica doveva essere presentata (così dichiarato da Davide Faraone, sottosegretario all'Istruzione) il 22 aprile scorso, ma è slittata perché il lavoro non era completo.

L'annuncio del rinvio (come era prevedibile) ha innescato una serie di forti reazioni politiche ma il capo della struttura di missione della Presidenza del Consiglio, Laura Galimberti, ha dichiarato che per non falsare i dati ufficiali il Governo ha deciso di attendere l'invio dei dati mancanti di ben sei Regioni.

Si tratta di Lazio, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia e Sardegna, che rappresentano - ovviamente - un numero di dati significativo per rendere tutto lo strumento governativo non una mera fotografia della situazione ma un vero e proprio strumento di gestione.

Molti parlamentari hanno dichiarato allo scandalo preannunciando che sull'Anagrafe dell'edilizia scolastica si consumasse l'ennesima promessa non mantenuta da parte del governo.
Laura Galimberti ha però annunciato, in una intervista diretta, che l'Anagrafe sarà presentata, completa, sicuramente nel mese di Giugno.

Eleonora Tamari

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?