Gli impegni del Governo Renzi sono gravosi, le promesse sono tante, le volontà sembrano serie, ma intanto i tempi non sono mai stretti e non v'è certezza di ciò che viene sbandierato.

Il Consiglio dei ministri aveva approvato la novella "Unità di Missione per l'edilizia scolastica", sin dal 12 marzo scorso, che doveva avere il compito (con sede a palazzo Chigi) di coordinare tutti i ministeri con titolarità di risorse e di spesa, al fine di agevolare l'azione del ministero dell'Istruzione e rendere sicure in tempi brevi il maggior numero di scuole possibile.

La scorsa settimana la suddetta "Unità" non era stata ancora attivata - ma Renzi aveva assicurato che sarebbe partita il primo Aprile - e avrebbe dovuto esaminare le 5.000 istanze inviate dai Sindaci su richiesta dello stesso premier.

E così è stato, ma....
Dopo soli due giorni di insediamento della nuova "cabina di regia", ieri, il sottosegretario all'Istruzione, Roberto Reggi, ha potuto dichiarare che "L'unità di missione sta lavorando a pieno ritmo analizzando tutte le richieste di intervento - quelle utili sono 4 mila - che ci sono state inviate dai sindaci, ai quali avevamo chiesto di mandarci un elenco delle loro priorità. Noi daremo una risposta personalizzata a ciascuno dei sindaci che ci ha inviato le richieste".

"I fondi stanziati - ha ricordato il sottosegretario - sono 3 miliardi e 700 milioni e le scuole sulle quali si dovrebbe intervenire sono in tutto oltre 10 mila. Da un primo esame risulta che ci sia una necessità diffusa di piccola manutenzione, ma anche di interventi di media consistenza per una spesa di circa 200-500 mila euro."

Sembrano parole, non si è più certi della loro effettiva verità ma, se così fosse, probabilmente - con l'utilizzo rapido dei miliardi stanziati per l'edilizia scolastica - forse, si potrà rilanciare l'intero settore dell'edilizia che annaspa.

Arch. Lorenzo Margiotta

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?