Al via il primo Fondo Immobiliare per la ristrutturazione del patrimonio edilizio scolastico e la costruzione di nuovi edifici grazie all'intesa tra Miur e il Comune di Bologna.
Alla firma del Protocollo erano presenti due investitori che hanno dichiarato il loro interesse a stanziare risorse nel Fondo immobiliare: Inarcassa, la Cassa previdenziale degli ingegneri e degli architetti, e Invimit, la società di gestione del risparmio del ministero dell'Economia e delle Finanze, nata nel 2013 con lo scopo di valorizzare i patrimoni immobiliari pubblici, anche attraverso Fondi.

Inarcassa ha espresso grande soddisfazione per la firma del primo protocollo a favore dell'edilizia scolastica, siglato il 10 settembre scorso, al Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, dal Sottosegretario Roberto Reggi e dal Sindaco del Comune di Bologna, Virginio Merola.

In qualità di investitore istituzionale e socio sostenitore privato, Inarcassa plaude alla volontà e all'impegno del Ministero e del Comune che con determinazione stanno portando a compimento un progetto pilota complesso ed innovativo a favore del patrimonio immobiliare scolastico e che assicurerà un ritorno positivo anche per l'impegno di architetti e ingegneri.

Credendo nell'utilità di questa iniziativa, che coniuga sviluppo del Paese e sostegno della professione, Inarcassa ha aderito sin dall'inizio, siglando un apposito protocollo ad ottobre 2012, di cui ora vede prossima la realizzazione. Sin da allora, infatti, Inarcassa aveva firmato un accordo con il Comune finalizzato alla costituzione del fondo immobiliare nonché al coinvolgimento di giovani professionisti nella progettazione delle scuole.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?