Presso la sede dell'Associazione nazionale dei costruttori edili (Ance) è stato sottoscritto il nuovo contratto collettivo fra sindacati e aziende.

La tanto attesa firma del nuovo contratto dell’edilizia ha visto concordi l’Associazione Nazionale Costruttori Edili (Ance), i sindacati nazionali del settore edile e le associazioni cooperative nel prevedere un aumento salariale di 15 euro dal 1° luglio 2014 e di 25 euro dal 1° luglio 2015.

Grazie al nuovo contratto, viene confermato il premio di anzianità professionale "Ape", versata su base annuale, per conto della cassa edile, che assumerà, da ora in poi, un’ unica valutazione su tutto il territorio nazionale.

L'intesa interessa 800mila lavoratori e prevede anche l'aumento della flessibilità contrattuale, portando al 40% i contratti a tempo determinato, il 15% dei quali dovrà passare dalla borsa lavoro dell'edilizia.

Soddisfazione per l'accordo è stata espressa da tutti gli interessati, anche per la novità della durata: il nuovo contratto sarà valido fino a giugno del 2016 (6 mesi in più del previsto).

Ing. Enzo Ritto

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?