Entro il 16 ottobre scorso molti italiani hanno pagato un acconto sulla TASI, ma grandissima è stata la confusione su aliquote, maggiorazioni e detrazioni.

Da quest'anno è entrata in vigore l'Imposta Unica Comunale (IUC) che si articola in tre componenti: l'Imposta Municipale Propria (IMU), il Tributo per i Servizi Indivisibili (TASI) e la Tassa sui Rifiuti (TARI) (art. 1, co. 639 e ss. L. 147/2013 - Legge di Stabilità 2014).

La IUC si basa su due presupposti impositivi: uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e al loro valore e l'altro collegato all'erogazione e alla fruizione di servizi comunali; l'imposta unica comunale, così istituita, si compone, pertanto, dell'imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI) e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell'utilizzatore.

Ma come al solito fatta una legge se ne cambiano poi i contenuti; se ne fa un'altra in sostituzione della precedente e non si chiarisce nulla, anzi!

Riguardo le stime sul peso della Tasi per le famiglie, l’ANCI aveva già precisato che "la variabilità delle aliquote e delle detrazioni sull'abitazione principale - dovuta alla legge nazionale che ha abolito il livello di detrazione minimo obbligatorio - è tra i principali motivi della grande confusione delle notizie di stampa, che rilanciano periodicamente le analisi dei diversi osservatori".

L'intento governativo era quello di un radicale riassetto del sistema fiscale comunale con l'istituzione di un'imposta unica a base immobiliare, ma l'effetto delle nuove norme, in considerazione della elevatissima pressione fiscale e delle effettive risorse disponibili, ha creato forti contrarietà e maggiore allontanamento dei cittadini dalla Politica.

Mara Zenoli

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?