A fine settimana è stata approvata la manovra finanziaria che conferma il rilancio dell'edilizia con nuovi 'bonus' dedicati alle ristrutturazioni, estesi anche a condomini e alberghi, nonché misure idonee per la prevenzione sismica.

E dopo le recenti drammaticità di Amatrice e dei comuni vicini, il rilancio verso lavori di riqualificazione energetica ed interventi antisismici, su tutto il territorio nazionale, fanno ben sperare in un una decisiva svolta positiva del settore delle costruzioni.

Anche Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente territorio e Lavori pubblici della Camera, ha ben commentato il disegno di Legge di Bilancio varato dal Governo.

"Le misure previste dal governo - ha dichiarato Realacci - confermano il credito di imposta, danno stabilità all’ecobonus e potenziano fortemente l’azione di prevenzione antisismica con il sismabonus, vanno nella direzione più volte chiesta dal Parlamento e consentono di muoversi per un rilancio dell’edilizia fondato sulla qualità, sulla sicurezza, sul risparmio energetico“.

"Già nell’anno in corso, secondo i dati del Rapporto di Servizio Studi della Camera e Cresme sugli effetti dei bonus casa, il credito di imposta per ristrutturazioni e risparmio energetico ha rappresentato una straordinaria misura anticiclica: nel 2016 sono previsti investimenti per 29 miliardi di euro e 436 mila occupati tra diretti e indotti. Si potrà fare di più nel prossimo anno con le nuove misure, che potranno essere ulteriormente precisate e migliorate nel passaggio parlamentare“, ha concluso Realacci.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?