Per portare a termine le numerose opere di edilizia giudiziaria, da troppo tempo incomplete nel nostro Paese, servirebbe una cifra enorme pari a 200 milioni di euro, ma nella legge di stabilità approvata sono stati stanziati appena 30 milioni di euro.
Dieci progetti, sparsi in tutta Italia, sono stati già finanziati tramite la Cassa Depositi e Prestiti per oltre 300 milioni di euro, ma ne servono altri 200 per il completamento delle opere già cantierizzate.

Queste nello specifico le somme da finanziare per i progetti di edilizia giudiziaria (in base ai dati forniti a Il Ghirlandaio dal Ministero della Giustizia) che necessitano di ulteriori interventi economici per essere completati:
Catania: Euro 25.000.000 per la ristrutturazione ex Palazzo Poste.
Caltanissetta: Euro 16.000.000 circa per il completamento del Palazzo satellite.
Salerno: Euro 29.000.000 per il completamento della Cittadella Giudiziaria.
Torino: Euro. 42.300.000 per il completamento del Complesso carcerario Le Nuove.
Pesaro: Euro 5.224.400 per il completamento del nuovo Palazzo.
Venezia: Euro 50.000.000 circa, per il completamento della Cittadella Giudiziaria.
Latina: Euro 6.279330,63 per completamento Primo lotto della Costruzione nuovo Palazzo.
Reggio Calabria: Euro 5.500.000 per completamento Nuovo Palazzo (all'80% concluso).
Catanzaro: Euro 9.200.000 per il completamento Terzo lotto della Cittadella Giudiziaria.
Vibo Valentia: Euro 12 milioni circa, terzo lotto di completamento Costruzione Palazzo.

I principali interventi sono rivolti alla manutenzione e sistemazione degli edifici che devono rispondere alle norme che regolano la sicurezza dei luoghi di lavoro, ai criteri di sicurezza previsti per la protezione delle speciali attività che vi si esercitano, alla eliminazione delle barriere architettoniche.

Sul sito del ministero della giustizia si legge ancora che il ministero, secondo gli ultimi dati disponibili, gestisce 2.057 sedi sul territorio nazionale. Con esclusione degli uffici centrali ubicati a Roma (ministero, Corte di Cassazione, Procura generale presso la Corte di Cassazione, Direzione nazionale antimafia, Tribunale superiore acque pubbliche) gli altri uffici sono distribuiti in 26 distretti di corte di appello e 3 sezioni distaccate a loro volta ripartiti in 164 circondari. Esistono inoltre 424 sezioni distaccate di tribunale e 848 uffici del giudice di pace.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?