Si è tenuto a Milano, venerdì scorso, un convengo su edilizia convenzionata, organizzato da ANCI Lombardia e Associazione Sindacale Notai della Lombardia, con il patrocinio di Confprofessioni Lombardia.
Nell'occasione, un vero confronto tra Comuni, Notai e Professionisti, sono state presentate le "Linee guida in materia di edilizia convenzionata".

L’incontro ha favorito un dibattito aperto tra istituzioni e professionisti su alcune delle principali tematiche in materia di edilizia convenzionata, con riferimento alla legge 865/1971 e al D.P.R. 380/2001.

Gli orientamenti e le linee guida presentati hanno dunque l'obiettivo di fornire un'interpretazione univoca per tutti gli interlocutori a beneficio dei cittadini che potranno usufruire delle convenzioni in maniera trasparente e senza incorrere in gap informativi.

Il presidente di Confprofessioni Lombardia, Giuseppe Calafiori, ha dichiarato: "Le linee guida in materia di edilizia convenzionata, presentate oggi da Anci e Federnotai, sono la prova del ruolo centrale che rivestono i professionisti nel dialogo tra il cittadino e la pubblica amministrazione. La collaborazione tra decisori pubblici e categorie professionali è la strada più semplice e trasparente per risolvere i problemi che toccano da vicino la quotidianità dei cittadini".

Dario Restuccia, presidente dell’Associazione Sindacale dei Notai della Lombardia ha dichiarato: "Questa è stata una esperienza costruttiva, in cui gli operatori del settore si sono uniti al fine di chiarire alcuni aspetti di una legislazione molto complessa e spesso incoerente. L’occasione della presentazione delle linee guida è stata utile anche per evidenziare ai vari politici presenti la necessità di intervenire a livello normativo in un campo che interessa la vita di molti cittadini”.

"L'incontro di oggi offre l'opportunità di condividere importanti linee guida di settore a cui i Comuni potranno riferirsi per attivare percorsi amministrativi omogenei e formalmente corretti. - ha dichiarato Roberto Scanagatti, presidente di ANCI Lombardia - Si tratta di un tema complesso che ha richiesto approfondimenti e notevole impegno sia da parte dei notai che del nostro dipartimento al territorio ma il risultato ottenuto sarà certamente di utile supporto ai Comuni, ai Professionisti ed ai Cittadini interessati."


Fonte: Confprofessioni Lombardia

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?