Il mercato delle costruzioni nel 2014 si rivela più complesso delle previsioni: da un lato registra nei primi nove mesi una crescita degli importi delle opere pubbliche messe in gara (+70% rispetto al 2013), e di quelle aggiudicate (+36%), e una crescita significativa del numero di macchine movimento terra vendute (+28,3% il primo semestre).

Inoltre i primi sei mesi del 2014 hanno visto la crescita della domanda di mutui da parte delle famiglie, delle compravendite e del credito per l’acquisto di abitazioni. D’altro lato le nuove costruzioni residenziali, quelle non residenziali e gli investimenti in opere pubbliche registrano, invece, flessioni superiori alle già negative previsioni; e la riqualificazione edilizia ed energetica, dopo il boom della seconda parte del 2013 e il primo trimestre 2014 vive, tra giugno e agosto, gli effetti di una vera e propria "gelata d’estate".

Come finirà l’anno, e cosa succederà nel 2015 e nel triennio 2016-2018 è la questione che abbiamo davanti. Saranno le opere pubbliche a far ripartire le costruzioni? E la ripresa nel mercato immobiliare si concretizzerà nel 2015 e nel 2016, avviando un nuovo ciclo? O c’è ancora da soffrire?
E quando ripartono le nuove costruzioni? E poi come hanno fatto nel tremendo 2013, 270 imprese su mille a crescere di fatturato, mentre ben 250 sono in grandi difficoltà? E come hanno fatto 100 società ad avere bilanci brillanti e utili in crescita?

Tutto questo, e molto altro, nel 22° RAPPORTO CONGIUNTURALE E PREVISIONALE DEL CRESME. Oltre 500 pagine che descrivono il mercato delle costruzioni dallo scenario mondiale, al contesto europeo, al dettaglio dei territori italiani; dalla produzione residenziale a quella non residenziale, dalle opere pubbliche al mercato immobiliare, dall’energy technology al partenariato pubblico e privato, dal building information modeling, ai numeri che servono per capire dove stiamo andando.

Presentazione alla Triennale di Milano, Viale Alemagna 6, 20/11/2014

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?