Per il quarto anno consecutivo Federbeton - la federazione di settore delle Associazioni della filiera del cemento, del calcestruzzo e dei materiali di base per le costruzioni - rinnova il suo impegno con il Saie in un'ottica sempre più orientata all'innovazione delle costruzioni per la bellezza del territorio.

Dal 19 al 21 ottobre, in fiera al SAIE di Bologna, si ripropone il format 'Fabbrica delle idee', dopo il successo dello scorso anno: si tratta di un momento creativo che permetterà alle diverse figure del mondo istituzionale, industriale e tecnico di confrontarsi sul futuro delle costruzioni, sull'innovazione tecnologica ed ecologica connessa alla sostenibilità e alla sicurezza del territorio. Sono diversi gli appuntamenti in programma per l'esposizione, con la presenza tra gli altri di Sergio Crippa, presidente Federbeton; tra gli invitati c'è anche Vasco Errani, Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione.

Questo appuntamento è un punto di riferimento per l'edilizia italiana: e quest'anno gli aspetti fondamentali saranno la rigenerazione urbana, la digitalizzazione e la messa in sicurezza del territorio e delle infrastrutture, con un approfondimento speciale sulla grande bellezza dell'Italia incastonata nell'architettura delle sue opere. Centrale anche il tema delle strade sostenibili per migliorare la sicurezza in un quadro in continuo movimento per un futuro del settore in connessione con l'ambiente.

Verrà affrontato poi il tema dell'innovazione tecnologica e della digitalizzazione del settore, un cambiamento che consente all'edilizia di rinnovarsi e proporre modelli di impresa più vicini alle nuove esigenze del Paese e conformi ai dettami dell'Unione europea.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?