Il Palazzo Massimo alle Terme, la principale delle quattro sedi del Museo nazionale romano, ospita la mostra “Archaelogy & ME” fino al 23 aprile 2017, che intende rispondere alle domande:
- Che cosa è l’archeologia?
- Come è percepita dai cittadini europei?
- Quale ruolo ha nella società contemporanea?

La mostra, nata dal progetto NEARCH (New Scenarios for a community-involved Archeology) finanziato dalla Commissione Europea, presenta i risultati del concorso europeo “You(r) Archaeology - Archeologia secondo me”, per indagare la percezione e il ruolo dell’archeologia nell’Europa contemporanea.

I lavori selezionati presentano i molteplici aspetti di un’archeologia vissuta soprattutto come ponte fra passato e presente, richiamo a memorie personali, fonte di ispirazione artistica, legame armonioso col tempo e con la natura.
Un risultato che ha favorevolmente sorpreso, emerso con forza rispetto alla visione più consueta e stantia dell’archeologia custodita in un museo.
Fra le risposte pervenute sono state selezionate 85 opere, sempre di cittadini europei di tutte le età, esposte al primo piano di Palazzo Massimo.

Altre sezioni presentano invece la voce degli esperti, degli archeologi, o meglio le loro risposte alla stessa domanda: che cosa è l’archeologia? Viene proposta attraverso opere del museo, ed alcuni prestiti, una riflessione sulla professione, il metodo, la scoperta, la ricerca. Ne risulta che la disciplina archeologica e il suo ruolo nella società contemporanea vivono un momento storico particolare, quale è quello che l’Europa sta attraversando oggi.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?