Luigi Schiavo, presidente Ance Veneto, commentando il testo della manovra del Governo, così come approvato al Senato in attesa del voto della Camera previsto per il prossimo lunedì, si è duramente espresso:
"Nella frenesia di chiudere la manovra, si sono approvate alcune norme che potrebbero rivelarsi devastanti per il settore dell’edilizia in Veneto. Eliminando la certificazione dei crediti per lavori già eseguiti e perciò vantati dalle imprese nei confronti della Pubblica amministrazione si colpisce duramente il conto economico di un numero elevato di imprese che, a causa della crisi, fanno fatica a chiudere i propri bilanci in pareggio senza la possibilità di chiedere alle banche l’anticipo di crediti maturati per lavori già eseguiti",

Dure critiche alla Manovra bisAltra misura considerata deleteria è  quella che concerne la liberazione dei fondi Fas dai vincoli del Patto di stabilità soltanto per le regioni del Sud, facendo ricadere i costi di tale operazione sullo Stato e sulle altre regioni.

"Ci chiediamo – continua ancora Schiavo – quale strategia di ripresa si intenda intraprendere per il nostro Paese se non ci si rende ancora conto dove sia il vero motore economico dell'economia e se, per portare a casa una manovra già di per stessa discutibile, si trovano mediazioni dell’ultimo minuto che di economico non hanno nulla perché si limitano le regioni virtuose, quelle che alimentano il Pil nazionale, anziché mettere sotto controllo rigido quelle in cui é accertato che l'emorragia della spesa continua imperterrita. Nonostante la situazione drammatica e i tempi che stringono si assiste ancora al gioco delle parti e all’assalto alla diligenza in modo trasversale, maggioranza e opposizione. Siamo disorientati come cittadini e imprenditori. L’auspicio è che rimanga ancora spazio per correzioni ragionevoli e dovute".

fonte: Ufficio Stampa Adnkronos Nord Est
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?