"Ci sono troppe persone che hanno più di cinquant'anni e sono state espulse dal mondo del lavoro e non riescono più a rientrare. Sta diventando un'emergenza sociale, ecco perché vorrei al più presto introdurre un contratto per il reinserimento dei lavoratori over 50".

In una intervista a "La Stampa", il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha spiegato che "la Garanzia Giovani è ormai pronta a partire". Ora quindi "è venuto il momento di pensare a chi è troppo vecchio per lavorare e troppo giovane per andare in pensione".

Il progretto per aiutare queste persone, circa mezzo milione, "va ancora studiato bene. Penso a un contratto di reinserimento per chi è ancora lontano dalla pensione e a qualche tipo di scivolo per chi invece è ormai prossimo a ritirarsi. Se avessi i soldi - ha detto il ministro - lo farei subito, ma prima dobbiamo trovare le risorse finanziarie per eventuali agevolazioni e tutto il resto. Ma è una cosa che questo governo vuol fare e anche presto".

Con il progetto Garanzia Giovani invece si parte subito, il primo maggio. "Scriveremo alle imprese perché si registrino al portale che è già pronto e ci spieghino le loro proposte per inserire i ragazzi. Cercheremo di coinvolgerle in ogni modo, pubblicizzeremo l'iniziativa con un grande campagna su tutti i media. Finmeccanica ha già aderito con un progetto che prevede l'inserimento di 5 mila persone in tre anni, duemila all'interno del gruppo e tremila lavoreranno per l'indotto".

Fonte: tmnews

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?