E' partita la campagna di comunicazione del Governo su dissesto idrogeologico ed edilizia scolastica, ma intanto l'alluvione a Genova fa riaprire le polemiche.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha sentenziato sulla vicenda che "Purtroppo in tanti casi emergono vicende difficili e sconcertanti. Ad esempio il fatto che opere pubbliche siano bloccate dalla burocrazia. Non è detto che sia la mancanza di un'opera pubblica la causa di quello che è accaduto. Non facciamo conclusioni affrettate. Sono conclusioni che spettano agli organi competenti, a partire dalla magistratura. Ma certo spetta al governo sbloccare le opere pubbliche ferme da anni per ritardi di ricorsi".

E infatti numerose sono state le critiche in merito al fatto che opere destinate ad arginare il dissesto idrogeologico siano rimaste bloccate dalla precedente alluvione.

Ma il Governo continua con le sue campagne mediatiche: con lo slogan "Se l'Italia si cura, l'Italia è più sicura" parte una campagna di comunicazione sulla difesa dell'ambiente.
La Presidenza del Consiglio attiva il sito www.italiasicura.governo.it., con l'intento dichiarato di
coinvolgere i cittadini nella conoscenza del rischio esistente nei territori in cui vivono, ma in realtà per far sapere e pubblicizzare quali azioni (e quali finanziammenti) mette in campo contro i ritardi italiani in materia di difesa del suolo.

Sicurammente si deve essere grati per qualsiasi azione che venga intrapresa a vantaggio della trasparenza (e infatti il sito darà informazioni su cantieri, opere, iniziative per la difesa dell'ambiente e la riqualificazione delle scuole), ma non c'è più tempo per spot e avvisi mediatici. Servono fatti, e solamente fatti, per dare sicurezza ai cittadini e speranza in una inversione di tendenza.

Da troppi anni non si è pensato di fare prevenzione e il nostro territorio è ormai al collasso. Abbiamo tecnici preparati e maestranze esperte, ma si deve intervenire urgentemente con fondi non stornabili, lotta alla corruzione, controlli efficaci e rispetto obbligatorio di tempistiche certe.

Arch. Lorenzo Margiotta

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?