Il periodico incremento degli eventi meteorologici violenti fa sempre più emergere una situazione a dir poco drammatica: tutto il territorio italiano, da Nord a Sud, subisce una cronica mancanza di manutenzione del territorio.

Tra i grandi problemi italiani (crisi economica, carenza di lavoro, immigrati, cattiva gestione politica) è sempre più presente, e con lampante evidenza, un territorio geologicamente fragile.

Dopo anni di eventi meteorologici eccezionali, si è dovuto attendere il 2013 per vedere la comparsa delle "Linee Guida per la valutazione e mitigazione del dissesto idrogeologico in campo agricolo e forestale" redatte nell’ambito di un Gruppo di Lavoro tecnico promosso il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali (MiPAAF) e il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio (MATTM).

Sembrava che si muovesse qualcosa e che si dovesse subito operare nelle aree prioritarie di intervento con misure di mitigazione più idonee...e invece nulla.
Si registrano ancora numerosi accadimenti disastrosi ogni anno, anche con perdite umane.

La fragilità del territorio italiano ha necessità di prevenzione; la scusa dell'evento eccezionale non sta più in piedi.
Urgono realizzazioni di opere infrastrutturali che eliminino, o quanto meno riducano al minimo il rischio rappresentato da fiumi che possono esondare e frane che possono colpire aree abitate, infrastrutture e attività economiche.

L'ampio dibattito nazionale ha portato mesi fa ad uno stanziamento di fondi (1,3 miliardi di euro) annunciato dal Ministro all'Ambiente Galletti in tema di dissesto idrogeologico.
Si è pensato subito a grandi opere, senza ricordare che l'urgenza per la maggior parte degli interventi dovrà rientrare nella categoria della manutenzione ordinaria del territorio, proprio quello che manca da sempre sul suolo italiano.

Arch. Maria Luisa Gottari

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?