Il Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, si dichiara favorevole a rendere strutturali le agevolazioni fiscali per gli interventi mirati all'efficienza energetica in edilizia.
Gli investimenti per oltre 20 miliardi di euro sono l'effetto economico prodotto dagli "ecobonus" nel 2014 a dimostrazione che gli sgravi fiscali risultano un contributo indispensabile alla ripresa del settore edile e dello sviluppo generale.

Una tale cifra, superiore a un punto percentuale di Prodotto Interno Lordo (PIL), rappresenta una boccata di ossigeno proprio per il settore importante dell'edilizia, che dall'inizio della crisi ha perso oltre 500 mila addetti e la chiusura di oltre 14 mila imprese.

Questi dati, inoltre, confermano le richieste già avanzate dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC) in merito alla necessità di passare dalla precarietà delle proroghe alla certezza di una stabilizzazione degli ecobonus, per dare l’opportunità a chi vuole fare investimenti di avere il tempo necessario per pianificarne e realizzarne l’utilizzo.

A detta dell’Associazione degli Edili (ANCE), la stabilizzazione delle detrazioni fiscali è la migliore risposta alla crisi economica in atto. Per questo motivo l’Ecobonus 65% andrebbe prorogato almeno fino al 2020.

"Chiediamo l'immediata attivazione di un fondo per il risparmio energetico e la stabilizzazione, in un programma decennale, degli ecobonus per i privati, le aziende e i condomini che realizzeranno interventi di riqualificazione energetica dei propri edifici, garantendone il salto di almeno 2 classi energetiche". Cosí il CNAPPC si è espresso in una sua nota stampa 3 giorni fa.

Ed anche Confindustria ha proposto il prolungamento fino al 2020 delle detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione, accorciando i tempi per il rimborso da 10 a 5 anni, onde essere certi di riattivare il mercato e contestualmente perseguire il target di efficienza energetica al 2020.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?