Salve,per un intervento di copertura terrazzo, con struttura lamellare, è prevista la detrazione fiscale?
aggiungi commento
3 risposte
una nuova copertura non rientra nella detrazione.
I.T.S. srl

I.T.S. srl

aggiungi commento

Certamente rientra nelle agevolazioni fiscali Irpef del 50% fino al 30/06/13, poi non si sa, testualmente la "Trasformazione di balcone in veranda".
Vedi ora tu che conosci meglio l'intervento se esso può rientrare in tale definizione.
Ing. Massimo Barelli

Ing. Massimo Barelli

aggiungi commento

Per rispondere alla domanda dell'Arch. Francesca Mongelli si dovrebbe conoscere, come dice bene l'Ing. Massimo Barelli, di quale tipo di intervento si tratta.
Comunque si può certamente fare chiarezza sulle disposizioni dell'Agenzia delle Entrate, e chi vuole può consultare (su questo stesso sito) l'ultimo articolo pubblicato sull'argomento.

In via generale, però, ma senza avere elementi certi a quali lavori ci stiamo interessando con la semplice voce "copertura terrazzo", posso sintetizzare che - se non si tratta di opere su parti comuni o condominiali - è possibile inserire in detrazione fiscale:

1).Lastrico solare
(inteso come rifacimento con materiali diversi rispetto a quelli preesistenti)
2).Solaio
(per sostituzione di solaio di copertura con materiali diversi dai preesistenti)
3).Tetto
- Sostituzione dell’intera copertura
- Modifica della pendenza delle falde con o senza aumento di volume
4).Travi del tetto
- Sostituzioni con modifiche
- Sostituzione totale per formazione nuovo tetto

Ricordo anche che, riguardo agli interventi di ristrutturazione edilizia ammessi al beneficio della detrazione fiscale, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che:

a). in caso di ristrutturazione con demolizione e ricostruzione, la detrazione spetta solo per
la fedele ricostruzione, nel rispetto di volumetria e sagoma dell’edificio preesistente;
b). se invece c'è demolizione e ricostruzione con ampliamento, la detrazione non spetta in quanto l’intervento si considera, nel suo complesso, una "nuova costruzione";
c). inoltre, se la ristrutturazione avviene senza demolire l’edificio esistente ma con ampliamento dello stesso, la detrazione spetta solo per le spese riguardanti la parte esistente in quanto l’ampliamento configura, comunque, una "nuova costruzione".

Questi stessi criteri si applicano anche agli interventi di ampliamento previsti in attuazione
del cosiddetto Piano Casa (vedasi la risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 4/E del 4 gennaio 2011).
Arch. Lorenzo Margiotta

Arch. Lorenzo Margiotta

aggiungi commento

La tua risposta
Grazie per il tuo contributo nel rispondere su Edilia2000!
  • Assicurati di rispondere alla domanda. Fornisci dettagli e condividi le tue conoscenze.
  • Attieniti a fatti, dati ed esperienze personali.
Ma evita di...
  • Chiedere aiuto, chiarimenti o commentare altre risposte.
  • Fare dichiarazioni basate su opinioni.
  • Vietato pubblicare indirizzi internet, email o numeri telefonici.
Inserire il nome dell'attività solo se si è titolare o responsabile di tale attività
Cerca un prodotto per nome o tipologia
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?