Il Senato ha approvato il decreto "Destinazione Italia" con 12i voti favorevoli e 91 contrari. Il decreto è approvato definitivamente ed è ora diventato legge (senza apportare modifiche al testo approvato dalla Camera).

Destinazione Italia è la politica del Governo per attrarre investimenti esteri e promuovere la competitività delle imprese italiane. Si compone di 50 misure che incidono su tutto il "ciclo di vita" dell’investimento e sulla capacità dell’Italia di promuovere la sua immagine all’estero.

Tra le misure approvate ci sono molte norme che vanno incontro soprattutto alle piccole e medie imprese e alle famiglie, toccando numerosi ambiti: dal fisco al lavoro, dalla giustizia civile alla ricerca, dal rafforzamento della rete estera al miglioramento della reputazione dell’Italia all’estero.

Attrarre investimenti è essenziale per sostenere l’economia italiana perché consente l’apertura di nuove attività e insediamenti produttivi, la riconversione di attività esistenti, la capitalizzazione e il rafforzamento finanziario delle nostre imprese, la creazione di lavoro e conoscenza.

Risparmi in bolletta per 850 milioni di euro, incentivi alla lettura, maggior credito alle PMI, sostegno all’innovazione e alla ricerca con crediti d’imposta, compensazione delle cartelle esattoriali con i crediti certificati vantati nei confronti della Pa, incentivi all’autoimprenditorialità, ed il nuovo fondo "danni No Tav" di 7 milioni di euro per il risarcimento delle imprese danneggiate dagli attacchi No-Tav.

E tra i punti principali del provvedimento sono stati confermati : i requisiti dei certificatori energetici degli edifici, le multe nell'inosservanza dell'attestato APE in compravendite e affitti, tutte le disposizioni finalizzate a garantire la prosecuzione dei contratti di appalto e subappalto (che prevedono il pagamento diretto dell’importo dovuto per le prestazioni eseguite) in caso di crisi di liquidità finanziaria dell’impresa affidataria e di apertura del concordato preventivo.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?