Design Colore e Vista fotografica alla Fiera Internazionale per l edilizia e l architetturaExpoedilizia 2013 sarà l'occasione per un corso per la gestione del colore nella progettazione architettonica attraverso la fotografia digitale.

Ristrutturare significa rivedere in un’ottica nuova edifici o aree, ricostruire elementi, cromie e strutture, dando all’esistente una nuova vita senza cancellare quella che ha già vissuto. In questo delicato processo si dimentica troppo spesso l’importanza del colore e della sua corretta documentazione.
Un aiuto ad architetti, progettisti e tecnici può venire dalla fotografia digitale, strumento indispensabile per documentare tutti i dettagli costruttivi di un edificio o di uno spazio da riqualificare, ma che necessita di una preparazione ad hoc. Proprio per questo, Expoedilizia (Fiera di Roma, 21 – 24 marzo 2013), ospiterà momenti di formazione a cura di Photo Architetti sulla tecnica fotografica dedicati ad architetti e progettisti.
 
In particolare, Claudio Marconato (Adobe Certified Instructor) si occuperà di illustrare ai partecipanti "La gestione del colore in fotografia digitale": un corso, dalla forte connotazione pratica, che vuole dare indicazioni su quali tecniche e accorgimenti vadano adottati, affinché il colore risulti correttamente documentato e documentabile in ogni fase del processo di ristrutturazione, dalle rilevazioni in loco sino alla presentazione (e alla stampa) del progetto finale.
 
La fotografia e le tecniche di post-produzione digitale diventano, infatti, sempre più uno strumento indispensabile per gli operatori che guardano alla propria professione in un’ottica di modernità. Se in fase di documentazione e di progettazione essa rappresenta un supporto irrinunciabile, non va trascurata la capacità che ha, se se ne padroneggiano le tecniche, di dare risalto ai dettagli costruttivi e al colore.
Nel corso dedicato a questo tema “si affronteranno le problematiche legate ad una corretta restituzione delle immagini fotografiche le quali, per rispettare un criterio di scientificità, dovranno risultare cromaticamente coerenti con quanto ripreso ed esenti da distorsioni ottiche e prospettiche oltre che prive di quelle "imperfezioni" - tipiche della fotografia digitale o implicite nella costruzione ottica degli obiettivi - che ne impediscono una giusta lettura” spiega Gianmarco Terracciano, fondatore di Photo ARCHITETTI.
 
Per diffondere l’uso della fotografia nell’architettura ci saranno anche le lezioni "La fotografia come testimonianza del Patrimonio Architettonico", a cura del Prof. Alfredo Corrao, Fotografo MiBAC e docente di Fotografia presso la Scuola di Alta Formazione dell’IRCPAL, e "La fotografia di architettura tra rappresentazione e ricerca", a cura di Mario Ferrara (Fotografo ed architetto).
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?