Decreto MilleprorogheAnche quest’anno prorogati, per gli imprenditori turistico-alberghieri, i termini in materia di prevenzione incendi delle strutture ricettive.

Ormai ci sono proroghe che sono diventate un rituale.
Una di queste è sicuramente quella che compare all’articolo 3 del cosiddetto decreto-legge "Milleproroghe" del 31 dicembre 2007, n. 248 .

Questo articolo, intitolato "Proroga dei termini in materia di prevenzione incendi delle strutture ricettive turistico-alberghiere", concede agli imprenditori una proroga di sei mesi, fino al 30 giugno 2008, "per completare l'adeguamento alle disposizioni di prevenzione incendi delle strutture ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto, esistenti alla data di entrata in vigore del decreto del Ministro dell'interno in data 9 aprile 1994".

In quella data, infatti, erano state introdotte importanti disposizioni tecniche in merito all’ -Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la costruzione e l’esercizio delle attività ricettive turistico-alberghiere- nate dalla necessità di "aggiornare i criteri tecnici di sicurezza contro i rischi di incendio e di panico".

Disposizioni che, pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 95 del 26.04.94, hanno avuto una puntuale applicazione relativamente alle nuove realizzazioni immobiliari, ma un’applicazione carente per quanto riguarda le strutture ricettive già presenti in quella data.

Da qui la successione di slittamenti del termine ultimo per l’adeguamento, nonché i necessari aggiornamenti di alcune delle norme indicate.
Aggiornamento avvenuto con il Decreto del 6 ottobre 2003, "Approvazione della regola tecnica recante l'aggiornamento delle disposizioni di prevenzione incendi per le attività ricettive turistico-alberghiere esistenti di cui al decreto 9 aprile 1994".

Va ricordato quindi che la proroga del decreto del 31 dicembre 2007 è valida solo per quelle imprese che abbiano presentato la richiesta di nulla osta ai Vigili del fuoco entro il 30 giugno 2005, con il progetto di adeguamento per l'acquisizione del parere di conformità previsto dall'articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica 12 gennaio 1998, n. 37.

Si coglie l'occasione per evidenziare (in allegato) le diverse definizioni delle strurrure ricettive.

Arch. Lorenzo Margiotta
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?