Il documento unico di regolarità contributiva (DURC) può essere rilasciato in presenza di certificazione di crediti certi, liquidi ed esigibili, vantati nei confronti delle pubbliche amministrazioni, emessa tramite la "Piattaforma per la Certificazione dei Crediti".

Con Decreto del Ministro dell’Economia (13 marzo 2013) veniva finalmente disciplinato che le imprese creditrici nei confronti delle pubbliche amministrazioni, nell'ambito dei limiti delineati dalla norma, potevano ottenere un DURC per poter continuare ad operare sul mercato, in particolare in quello della contrattualistica pubblica, pur in presenza di debiti previdenziali e/o assicurativi.

Con la circolare n. 40 del 21 ottobre 2013, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, vista la particolarità della nuova tipologia del DURC, aveva già provveduto a precisare le disposizioni sulla materia.

La circolare n. 16 del 30 gennaio 2014 fornisce, ora, opportune indicazioni in ordine all’applicazione della disciplina a seguito della realizzazione, da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze, all’interno della "Piattaforma", della funzione di "Gestione Richieste DURC", riservata ai soggetti titolari dei crediti, e di quella di "Verifica la capienza per l’emissione del DURC", rivolta agli Enti tenuti al rilascio del DURC.

La nuova circolare INPS riporta anche, in tre allegati di riferimento: i testi della "Piattaforma per la Certificazione dei Crediti", il testo del Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 13.3.2013, il testo della Circolare n.40/2013 sui primi chiarimenti.

Arch. Lorenzo Margiotta

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?