Contro le barriere architettonicheIl corso "Progettazione per l’utenza allargata: persone reali e progetto degli habitat" partirà il 15 ottobre per concludersi a dicembre.

I cordoli che delimitano e mettono in sicurezza un percorso protetto per chi è costretto ad usare la sedia a rotelle possono trasformarsi in un ostacolo per altri disabili, come per esempio nel caso dei non vedenti.

Il problema della eliminazione delle barriere architettoniche non è dunque semplice ed ha bisogno di una attenta e diversa progettazione degli habitat urbani.

Ad esempio: i cordoli che delimitano e mettono in sicurezza un percorso protetto per chi è costretto ad usare la sedia a rotelle possono trasformarsi in un ostacolo per altri disabili, come per esempio nel caso dei non vedenti.

Proprio per affrontare i complessi problemi relativi alla accessibilità e fruibilità degli ambienti da parte di tutti (disabili ma anche anziani e bambini) prende il via il prossimo 15 ottobre a Villa Letizia a Livorno per concludersi nel mese di dicembre, il corso di aggiornamento professionale.

Realizzato grazie alla collaborazione tra la Regione Toscana, che finanzia il seminario, il Comune di Livorno (ufficio formazione del personale) e l’Università di Firenze (dipartimento di tecnologia dell’architettura e design "P.Spadolini" e del Centro interuniversitario Tesis) il corso è rivolto a tutti coloro che intervengono sul territorio livornese nei processi di trasformazione degli habitat.

A giudizio degli assessori livornesi alle politiche sociali e all’urbanistica le valutazioni e le soluzioni innovative che scaturiranno da questo seminario saranno sicuramente un importante contributo per l’eliminazione delle barriere architettoniche.

E su questa tematica confermano l’impegno dell’Amministrazione livornese di inserire in fase di revisione parziale del regolamento edilizio e degli strumenti urbanistici gli abbattimenti delle barriere architettoniche.

Il seminario avrà la durata di 75 ore; sarà suddiviso in 15 sessioni ed 11 moduli, nove dei quali didattici, uno di verifica del lavoro svolto ed uno, quello finale del mese di dicembre dedicato alla visita guidata ad un progetto di "casa agevole" realizzato nella città di Roma.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?