Il Consiglio dei Ministri del 13 dicembre ha approvato in via definitiva il decreto sul Consumo di suolo (Contenimento del consumo del suolo e riuso del suolo edificato) affermando così, per la prima volta, il principio che si può costruire su aree nuove solamente se si è dimostrato di avere riutilizzato il patrimonio edilizio esistente.

Lo stabilisce il comma 2 dell’art. 1 del suddetto DDL: "La priorità del riuso e della rigenerazione edilizia del suolo edificato esistente, rispetto all'ulteriore consumo di suolo inedificato, costituisce principio fondamentale della materia del governo del territorio."

Per il ministro dell'Ambiente Andrea Orlando "ora si tratta di sviluppare ulteriormente questo ragionamento, consentendo attraverso interventi di carattere amministrativo e normativo, e mediante l'utilizzo di fondi strutturali, di incentivare il riuso e il recupero del patrimonio edilizio civile e industriale. Questa stessa norma si lega idealmente anche alle bonifiche".

Il Ministro, spiegando nella conferenza stampa conclusiva del Consiglio dei ministri il disegno di legge varato dal governo, ha evidenziato la "forte collaborazione con il ministero delle Politiche agricole" che ha permesso (vedi art.5 del siddetto DDL) di prevedere la norma del 'Divieto di mutamento di uso delle superfici agricole' (in favore delle quali sono stati
erogati aiuti di Stato o aiuti europei), ferme restando le vigenti disposizioni di legge in materia di urbanistica e pianificazione del territorio.

Sarà stata stabilita una inversione di tendenza rispetto al consumo di suolo e al suo utilizzo indiscriminato degli ultimi decenni?
Molti ne sono convinti, ma le difficoltà operative sono tante se si vorrà intervenire solo su manutenzioni, ristrutturazioni, restauri, risanamenti conservativi di edifici esistenti e conservazione ambientale del territorio.

Arch. Lorenzo Margiotta

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?