L’efficienza energetica è un tema ormai attualissimo, in grado di generare un dibattito molto animato non solo all’interno dell’opinione pubblica, ma anche nei condomìni del Bel Paese.

Nei condomini italiani, infatti, l’efficienza energetica piace, ma fa litigare. Secondo l’indagine realizzata da ANACI ed elaborata da Senaf in vista di Proenergy+Bari - la fieraconvegno dedicata all’efficienza energetica e alle energie rinnovabili (Fiera del Levante, 21-23 novembre) - il 68% degli amministratori dichiara, infatti, che gli interventi effettuati nell’ultimo anno su edifici dotati di sistemi di riscaldamento centralizzato hanno generato un risparmio effettivo in bolletta.

Nonostante i buoni risultati però, secondo il 55% degli amministratori italiani, intervistati da Anaci Padova, gli interventi per migliorare le prestazioni energetiche generano - molto o abbastanza frequentemente - liti. Tra le cause, in primis, i fattori economici, come i costi elevati delle operazioni (secondo l’80,9%) e la difficoltà delle famiglie nell’accesso al credito (lo dice il 22,8%), ma anche la difficoltà di orientarsi nel ‘mondo’ dell’efficienza energetica: gli amministratori affermano che i litigi sono alimentati anche dalla scarsa informazione dei condòmini sulle tecnologie da adottare (nota questa carenza il 40,9% del campione), a cui spesso si aggiunge la poca conoscenza dei benefici in termini di risparmio economico (mancanza sottolineata dal 37,9%) e l’incertezza sul futuro delle normative di incentivazione (lo afferma il 22,8%).

"L’amministratore di condominio è diventato una figura chiave, e non solo nella vita dei condomini e nelle ‘normali’ attività di amministrazione. All’interno della scena nazionale, chiamata a confrontarsi sul tema dell’ottimizzazione dei consumi, egli diventa un vero e proprio consulente in materia di efficienza energetica – commenta Emilio Bianchi, Direttore di Senaf, la società organizzatrice di Proenergy. Come dimostrano i dati della ricerca spesso viene a mancare l’interesse delle famiglie verso queste tematiche ed è quindi l’amministratore a suggerire e promuovere l’adozione di interventi di efficientamento, illustrando quali siano gli incentivi più remunerativi predisposti dalle amministrazioni nazionali e locali. Per questo, essere aggiornati diventa un imperativo e Proenergy+, che, con il format di fieraconvegno, fornisce agli amministratori numerosi momenti di formazione in fatto di normative, tecnologie e applicazioni".

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?