E’ stata avviata la procedura del concorso di progettazione, in due gradi, per la realizzazione dell´edificio scolastico da destinare a scuola dell´infanzia in Lurago d´Erba in adiacenza all´attuale sede della Scuola Primaria in Piazzale Carlo Porta.

Finalità dell’Ente Banditore è l'acquisizione, dopo l'espletamento del secondo grado, di un progetto (definito “progetto di fattibilità preliminare”) con livello di approfondimento inferiore a quello di un progetto di fattibilità tecnica ed economica.
L’importo massimo per le opere è stimato in euro 1.616.00,00.

Il concorso è aperto agli Architetti e agli Ingegneri iscritti nei rispettivi Ordini professionali, abilitati all'esercizio della professione alla data di pubblicazione del Bando di Concorso.

Il termine ultimo per la ricezione dei plichi è fissato il giorno 29.03.2018 ore 12:00

L´Amministrazione comunale confida nell’elaborazione di un progetto che preveda la realizzazione di ambienti didattici innovativi, a partire dalle esigenze pedagogiche e didattiche e dalla loro relazione con la progettazione degli spazi, in modo tale da:
• permettere agilmente l´allestimento di setting didattici diversificati e funzionali ad attività differenziate (lavorare per gruppi, lavorare in modo individualizzato, presentare elaborati, realizzare prodotti multimediali, svolgere prove individuali o di gruppo, discutere attorno ad uno stesso tema, svolgere attività di tutoraggio tra pari tra studenti ecc.);
• permettere lo svolgimento di attività laboratoriali specialistiche tanto per ambito disciplinare che per tipologia di strumentazione necessaria (ad esempio dotazioni tecnologiche o periferiche specifiche);
• creare spazi verdi fruibili che arricchiscano l´abitabilità del luogo;
• assicurare complementarietà tra la soluzione progettuale e l´ambiente naturale, il paesaggio e il contesto di riferimento anche in funzione didattica, prevedendo che gli spazi verdi e l´ambiente naturale siano in continuità o facilmente accessibili dagli spazi della didattica quotidiana e formando in tal modo una estensione concretamente fruibile dell´ambiente educativo integrato della scuola;
• creare spazi dedicati alla ricerca, alla lettura e alla documentazione, con particolare riguardo all´ottimizzazione degli stessi rispetto alle possibilità di utilizzo di dispositivi tecnologici digitali individuali o di gruppo e alle potenzialità offerte dalla connettività diffusa;
• creare degli spazi per la collaborazione professionale e il lavoro individuale dei docenti;
• creare aree sociali e informali in cui la comunità scolastica possa incontrarsi e partecipare ad attività interne o aperte al territorio;
• assicurare la permeabilità e flessibilità degli spazi e la fruibilità di tutti gli ambienti;
• rispettare la sostenibilità ambientale, energetica ed economica, mediante rapidità di costruzione, riciclabilità dei componenti e dei materiali di base, alte prestazioni energetiche, utilizzo di fonti rinnovabili, facilità di manutenzione.
• Le predette esigenze si inquadrano nell´ambito dell´idea di Scuola Innovativa che costituisca luogo di riferimento per la comunità e che assicuri un benessere individuale e della socialità, anche mediante il coinvolgimento dei soggetti interessati e loro partecipazione attiva.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?