Il Comune di Palermo bandisce un concorso internazionale di progettazione per la "Riconversione a uso pista ciclabile green way della dismessa ferrovia a scartamento ridotto Palermo - Camporeale nel tratto Palermo- Monreale" situato in Palermo.

La procedura aperta è gestita ancora, come nel caso del concorso ‘Sistema Tram Palermo’, dall’innovativo sistema telematico ‘Concorrimi’ ideato e messo a disposizione dall’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano.

“Anche in questo caso – spiega l’arch. Valeria Bottelli, presidente dell’Ordine Architetti PPC di Milano - il concorso sarà in 2 gradi, e il procedimento informatico #concorrimi sarà garanzia di trasparenza, certezza di tempi e risultati, assenza di ricorsi e grande risparmio di energie e denaro sia da parte del Comune sia da parte dei concorrenti. Siamo certi che lavoreremo ancora, e tra breve, con la municipalità di Palermo per altri progetti di rigenerazione urbana molto interessanti”.

Il costo massimo dell'intervento da realizzare è fissato nell'importo di € 4.700.000. Importo massimo opere €3.000.000. Previste premialità per € 110.000.

Il concorso è articolato in due gradi: il primo grado è finalizzato a selezionare le 5 migliori proposte progettuali da ammettere al secondo grado; il secondo grado, anch'esso in forma anonima, è finalizzato a individuare la migliore proposta progettuale tra quelle selezionate nel primo grado.

I progetti in concorso dovranno contemplare una serie di parametri tecnici specifici e di carattere più ampio, quali il soddisfacimento dei fabbisogni della collettività, l’accessibilità, l’integrazione tra la green way e i contesti attraversati e dovranno offrire indicazioni sull’integrazione dell’opera nel contesto territoriale più ampio, come gli interventi su verde, arredo urbano, alberature degli spazi aperti coinvolti nel processo di riqualificazione urbana.

La giuria, già nominata e segnalata nel bando, terrà in considerazione gli aspetti urbanistici e tecnico-funzionali(inserimento dell’infrastruttura nel contesto ambientale, accessibilità, viabilità e qualità degli spazi esterni, disposizione degli ambiti funzionali e relativi rapporti con la viabilità esistente con particolare attenzione alla intermodalità); laqualità architettonica (composizione architettonica dei percorsi, degli elementi di arredo con particolare riguardo all'illuminazione e a quelli di supporto dell'infrastruttura); gli aspetti esecutivi (qualità e livello di esecutività delle soluzioni progettuali) e gli aspetti tecnici, tecnologici ed economici (fattibilità tecnica, dotazione di materiali e tecniche innovative e di particolari dispositivi tecnologici ecosostenibili, gestione energetica, attendibilità dei costi).

Al vincitore del concorso – l’incarico previsto è di 345.000 (al netto di IVA e ogni altro onere di legge) - riceverà un premio di € 40.000,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).
Al concorrente risultato secondo classificato è riconosciuto un premio di € 30.000,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).
Al concorrente risultato terzo classificato è riconosciuto un premio di € 20.000,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).
Ciascuno dei successivi 2 (due) concorrenti riceverà un rimborso spese di € 10.000,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge).

Le scadenze dei due gradi sono:
6 dicembre 2017 per il primo grado
5 aprile 2018 per il secondo grado.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?