Il Comune di Clusone indice un concorso di idee, ai sensi dell'art. 156 del D. Lgs. 50/2016, mediante procedura aperta con presentazione delle offerte in forma anonima.
Termine di presentazione delle candidature: 30 giugno 2017

Palazzo Fogaccia - Comune Clusone

Il Comune di Clusone bandisce il concorso di idee per la progettazione del parco pubblico da realizzare nell’area posta a sud del Palazzo Fogaccia, nonché per la formazione di un’area a parcheggio con accesso da via Baldi.
Il Documento Preliminare alla Progettazione (D.P.P.) costituisce parte integrante del Bando e illustra nel dettaglio i contenuti e gli obiettivi perseguiti.

Il quadro economico, comprensivo dell’importo dei lavori, dei costi di progettazione, dei costi di direzione lavori, delle spese di collaudo, dei costi per la sicurezza nonché delle somme a disposizione della Stazione Appaltante è fissato nell'importo massimo di € 60.000,00 IVA inclusa, di cui € 40.000,00 per le opere di realizzazione dell’area a parco e €. 20.000,00 per le opere di realizzazione dell’area a parcheggio.

Il concorso è aperto agli architetti e agli ingegneri iscritti nei rispettivi ordini professionali o registri professionali dei paesi di appartenenza, abilitati all'esercizio della professione alla data di pubblicazione del presente bando di concorso.
Dal sito del Comune: il Bando, il Documento Preliminare di Progettazione e la documentazione disponibile.

Gli obiettivi del concorso (dal Documento Preliminare di Progettazione)

L’obiettivo del concorso è l’acquisizione di un progetto preliminare di fattibilità tecnica economica di sistemazione dell'area verde a parco con adiacente area a parcheggio con accesso da via Baldi. Oltre al collegamento pedonale già previsto dalla convenzione urbanistica (ovvero in sua sostituzione), all'interno dell'area verde dovrà essere progettato un percorso pedonale capace di creare nuovi punti di vista inediti di percezione visiva delle presenze monumentali e ambientali di pregio. Al contrario la sistemazione a verde dovrà puntare a mitigare la visuale dal parco sul fabbricato di recente edificazione presente a sud, con caratteristiche architettoniche in contrasto con il centro storico.

Non sono richieste aree attrezzate per il gioco, a meno che quest'ultime non risultino assolutamente ininfluenti sulla primaria finalità di costruzione di un parco a forte valenza paesaggistica. La sistemazione a verde dovrà altresì salvaguardare la visuale profonda verso sud-est dall’area oggetto di intervento.
I percorsi interni all'area verde dovranno risultare compatibili con lo sviluppo delle opere di urbanizzazione di interesse privato previste dal Programma Integrato di Intervento denominato Giovanelli.
Il progetto potrà altresì prevedere la realizzazione di un piccolo edificio multifunzionale per il presidio e il mantenimento del parco pubblico (deposito e locali per servizi igienici, ecc).

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?