Dopo vari mesi di notizie allarmanti, circa la grave situazione debitoria (761 milioni complessivi di indebitamento) della società CityLife (composta da Istituti di credito che ne hanno il controllo al 100%), Generali e Allianz hanno approvato il nuovo piano industriale di CityLife e hanno concordato un investimento diretto nelle torri Isozaki e Hadid (dal nome delle archistar internazionali che le hanno progettate), dove saranno concentrate le attività milanesi delle due società assicurative.

In dettaglio:
- Generali Properties, il braccio immobiliare del Gruppo Assicurazioni Generali, ha acquistato il 33% delle azioni CityLife da Allianz, portando così al 99% la sua quota di partecipazione;
- la tedesca Allianz acquista la Torre Isozaki (la più alta delle tre previste e quella più avanti con i lavori) inizialmente "assegnata" alle Generali, più una parte della componente residenziale del progetto;
- le Generali insedieranno i propri uffici, forse nel 2017, nella Torre Hadid.

Citylife

CityLife è la società impegnata nel progetto di riqualificazione dei circa 255mila metri quadri nel centro del quartiere storico della Fiera Campionaria di Milano.
L’area, zona residenziale per vocazione (in posizione strategica per centralità e servizi) storicamente affascinante per l’impianto urbanistico e i viali alberati, resa libera dallo spostamento del polo fieristico nella zona di Rho-Pero, nel 2004 è stata oggetto di una gara internazionale di riqualificazione urbana, che ha coinvolto imprese, finanziatori e grandi nomi dell’architettura internazionale.

La gara veniva vinta da Citylife, con il progetto architettonico firmato da Arata Isozaki, Daniel Libeskind, Zaha Hadid.

La Torre Isozaki

Con i suoi 202 metri di altezza, la torre progettata dall'architetto giapponese Arata Isozaki sarà uno tra gli edifici più alti d’Italia.
Distribuita su 50 piani dei quali 46 sono a destinazione direzionale, la torre è in grado di ospitare fino a 3.800 persone.

Si ispira a un modello ascensionale, rappresentando la metafora di una costruzione che non conosce limiti nella sua aspirazione a raggiungere il cielo.
E' caratterizzata da piani estremamente flessibili nella modulazione degli spazi di lavoro e completamente illuminati da luce naturale, con viste panoramiche di incredibile fascino.

La Torre Hadid

Con i suoi 170 metri, Torre Hadid è uno dei tre alti edifici che renderanno inconfondibile la piazza al centro di CityLife. Progettato da Zaha Hadid, l’edificio si svilupperà verticalmente con un dinamico movimento di torsione che valorizza la percezione e le viste rispetto agli assi urbani.
Ai piedi della torre si svilupperàa la galleria commerciale e i percorsi coperti di collegamento con la stazione della metropolitana.

La Torre si svilupperà per 44 piani, di cui 39 destinati a funzioni direzionali di alto livello e sarà in grado di ospitare circa 3.200 persone. Si distingue per un’elevata efficienza e grande attenzione al comfort ambientale interno, nonché per una forte attenzione al contenimento dei costi energetici.

Arch. Lorenzo Margiotta

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?