Le tradizioni locali si sposano con la storia e le produzioni manifatturiere e artigianali in “Città di Cristallo – semprecristallo”, una serie di iniziative promosse per valorizzare tutto l'anno il cristallo,  che vede a Colle di Val d'Elsa circa il 15 per cento della produzione mondiale e il 95 per cento di quella nazionale.

Citta di cristallo semprecristalloIl primo appuntamento è per venerdì 30 settembre, con l'assegnazione del premio “Microfono di cristallo” e la presentazione di due progetti di valorizzazione del prodotto principe colligiano, con la possibilità di assistere alla lavorazione a caldo e a freddo a opera dei maestri vetrai e di visitare alcune mostre.

Inaugurazione.
- L’appuntamento inaugurale di “Città di cristallo - semprecristallo” è per venerdì 30 settembre, alle ore 17.30, al Teatro dei Varii, nella parte alta della città. In questa location sarà consegnato il “Microfono di cristallo” – premio promosso dal Centro Unesco di Firenze e dall’associazione culturale “Personae:Arti e Comunicazione” – ad Aldo Colonetti, filosofo, storico e teorico della grafica e giornalista, che terrà anche una lectio magistralis davanti al pubblico presente.

- Nel corso della serata, poi, saranno presentati due progetti di valorizzazione del cristallo: “Le Vie del Cristallo”, una mappa della città con tre diversi itinerari alla scoperta dei monumenti e del patrimonio culturale colligiano e “Taste the quality”, volto a inserire le produzioni vetrarie locali, soprattutto i calici di vino, all’interno dell’attività di somministrazione e ristorazione presenti sul territorio comunale. All’uscita dal Teatro dei Varii è prevista una visita al forno permanente, per assistere al ciclo completo di lavorazione di un prodotto di cristallo, dalle materie prime alla creazione fino alla loro lavorazione a caldo e a freddo, con la molatura e l'incisione. Presso il forno sarà possibile anche acquistare alcuni oggetti realizzati durante le dimostrazioni.

Cristallo e arte.
Da venerdì 30 settembre sarà possibile ammirare alcune opere d’arte realizzate con il cristallo e protagoniste nei mesi scorsi, insieme a creazioni artistiche realizzate con marmo di Carrara e cotto di Impruneta, alla mostra “Di là da”, allestita presso il Centro Internazionale delle Arti Plastiche di Carrara e curata da Aldo Colonetti.
Le tre opere – “Abitare la soglia”, di Maddalena Scarzella; “Snake”, di Elia Devoti e “Scala volante di cristallo”, di Duccio Santini – saranno ospitate al Museo del Cristallo, in attesa di ricevere una collocazione urbanistica in città che ne evidenzi il valore artistico. La mostra di Angelo Minisci, nella ex chiesa in via delle Romite, e l’esposizione “Segni di donna”, nel Palazzo dei Priori, arricchiranno l’offerta artistico-culturale del fine settimana e dei giorni a seguire. Quest’ultima mostra, che rimarrà a Colle di Val d’Elsa fino al 10 ottobre, fa parte del progetto “Fondazione Giuliano Ghelli”, ideato e curato da Sandra Stanghellini, e ospita circa settanta opere, alcune delle quali con elementi in cristallo, realizzate da giovani artiste locali: Lara Francini, Alessandra Galardi, Rachele Gaziano, Silvia Massai e Anna Morandi.

Gli appuntamenti con la tradizione locale.
Il cristallo è il prodotto simbolo di Colle di Val d’Elsa, ma non l’unico elemento caratteristico. Prodotti agroalimentari, storia e tradizioni fanno, infatti, da cornice alle produzioni vetrarie della città valdelsana. Domenica 2 ottobre, sarà la volta della riscoperta del territorio, con il 17esimo raduno nazionale degli escursionisti sul tratto della Via Francigena che tocca Colle di Val d'Elsa. L'arrivo è previsto al Parco archeologico di Dometaia, aperto recentemente dopo un articolato recupero di numerose tombe etrusche e nel pomeriggio i partecipanti saranno accompagnati in città per una passeggiata in centro, con visita al forno del cristallo e ai musei archeologico, civico e diocesano d’arte sacra e a quello del cristallo.

info: PuntoCittà 0577-921334, oppure e-mail: puntocitta@gmail.com
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?