Per adeguarsi alle normative europee in fatto di titoli di studio e albi professionali, in Italia - e solo per l'Italia - ci sarà un'altra novità che andrà ad alimentare le infinite polemiche sul riparto delle competenze professionali in ramo tecnico.

L'innovazione (tutta italiana) dovrebbe dare più lustro ai quasi 100.000 geometri iscritti all'albo professionale.
Secondo il presidente del Consiglio nazionale dei geometri Maurizio Savoncelli "La professione del geometra sta diventando molto più di ciò che ha pur sempre rappresentato".

Dopo il superamento dell'esame di maturità, infatti, (attualmente dopo cinque anni di studi il geometra diplomato può già esercitare l'attività professionale) lo studente di un istituto tecnico settore tecnologico indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio (in pratica l'ex istituto tecnico per geometri, che dal 2010 però ha cambiato nome) può -o deve- superare un corso specializzante post-diploma di tre anni, che si svolgerà all’interno dello stesso istituto che ha ospitato lo studente fino al diploma.

Lo si può chiamare 'laurea triennale'?
Se sì, allora si squalifica proprio l'intento delle lauree brevi italiane, al quale non ci abbiamo mai creduto.
E' stata un'altra pura invenzione tutta italiana; tanto che già ora ci troviamo a dover distinguere tra architetto iunior (laurea breve) e architetto (con laurea quinquennale); cosicché ci troveremo pure a districarci tra geometra diplomato semplice e geometra laureato.
Cosa sarà dei circa 60.000 geometri ultra quarantenni che già esercitano la professione? E i restanti geometri (under 40) saranno obbligati a tornare allo stesso istituto di gioventù e prendersi un altro 'diploma specializzato'?

Ma ancor di più, se si parla di laurea perchè non dovrà essere universitaria? ma solo un titolo rilasciato dagli stessi insegnanti e dallo stesso istituto di scuola secondaria (anche se superiore)?
E intanto la provincia di Siena sarà la prima in Italia a sperimentare il progetto del cosiddetto 'Geometra laureato', unendo gli intenti del locale Collegio dei Geometri, degli istituti tecnici del territorio e del mondo accademico (consulenza dell’università telematica Uninettuno).

Forse veramente ci avviviciniamo - caso più unico che raro nel panorama europeo delle professioni, alla figura del cosiddetto 'geometra laureato'.

Ing. Enzo Ritto

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?