Si avvicina l’appuntamento annuale con il Cersaie, salone internazionale della ceramica per l’architettura e dell’arredo bagno (Bologna 20-24 settembre 2011). Il Cersaie 2011 L’evento organizzato da EDI.CER spa e promosso da Confindustria ceramica in collaborazione con Bologna Fiere, ospiterà 1016 espositori di cui 264 provenienti dall’estero.

Cersaie 2011Il logo dell’edizione 2011 è stato ideato da Alessandra Parodi, studentessa dell’Università degli studi di Genova, che l’anno scorso si è aggiudicata la vittoria all’annuale concorso “Beautiful ideas” correlato al Cersaie. È un concorso rivolto a giovani studenti delle facoltà italiane di architettura, delle scuole d’arte e di design ed il logo ideato per questa edizione dalla vincitrice è una mela in piastrelle di ceramica.

I settori espositivi del Cersaie sono molti: sono infatti presenti operatori del campo delle piastrelle in ceramica (ricordiamo che l’Emilia Romagna con Sassuolo e Faenza è leader italiano in questo campo), delle apparecchiature igienico-sanitarie, dell’arredamento bagno, arredo ceramica e caminetti, attrezzature per la ceramica e prodotti, editoria tecnica e spedizioni.

Al Cersaie si svolgeranno anche molte conferenze e convegni che spaziano dall’economia all’architettura, dalle materie prime per la ceramica alla tutela del Made in Italy, dal rapporto tra architettura e uomo all’ambiente e ai problemi dell’ecosostenibilità.
Ed è proprio quest’ultimo punto che trova ampio spazio nel programma di eventi del Cersaie grazie al progetto triennale CERSAIE FOR SUSTAINABILITY, anch’esso promosso da Confindustria Ceramica e volto a limitare gli impatti che lo stesso Cersaie ha sull’ambiente.

Il Cersaie 2011 ospiterà anche importanti mostre tra le quali segnaliamo “Ceramics of Italy.Metamorfosi” e “la seconda edizione della mostra “Cersaie downtown. Le strade del design”.
La prima si svolge nell’area esterna n°48 ed è organizzata in collaborazione con Lineaverde. Si tratta di istallazioni di ceramica ideate da otto giovani designer italiani; la seconda prevede invece delle istallazioni di ceramica nel centro storico della città di Bologna.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?