Con una lettera di Piero Fassino l'ANCI denuncia "lacune sulle indicazioni fornite ai Comuni per l’inoltro delle comunicazioni".

Con la missiva al viceministro dell’Economia e Finanze Luigi Casero, il presidente dell’ANCI ha chiesto un incontro per discutere su alcune spiegazioni indispensabili in merito all’applicazione delle norme di semplificazione edilizia e accatastamento dello Sblocca Italia (legge 164/2014).

Se le nuove norme stabiliscono che "l’inoltro della comunicazione di inizio e fine lavori all’Agenzia delle Entrate è responsabilità del Comune e varrebbe anche ai fini dell’accatastamento – scrive Fassino – l’attuale campagna di spot televisivi ha portato a dare il messaggio che sia proprio il Comune a provvedere all’accatastamento degli immobili".

Dal 21 gennaio scorso, infatti, viene trasmesso uno spot televisivo per informare i cittadini delle semplificazioni introdotte con lo Sblocca Italia, secondo cui "oggi tutto è più semplice", "non c'è più bisogno del permesso di costruire, ma è sufficiente una semplice comunicazione di fine lavori al Comune", "all'accatastamento ci pensa il Comune".

Ma il presidente dell’ANCI ha segnalato "che l’attuale configurazione dei contenuti delle dichiarazioni richieste e dei relativi allegati tecnici necessari per le opere edilizie non comprendono tutti gli elementi necessari per portare a buon fine l’accatastamento degli immobili oggetto degli interventi edilizi".

Da qui la richiesta di incontro, anche alla luce dei possibili rischi di "mancato aggiornamento delle banche dati catastali e conseguenti possibili ripercussioni negative sui tributi locali".
Ma le perplessità, i dubbi (e la certezza che tutto vada a finire in malora) non sono prerogativa esclusiva dell'Associazione nazionale Comuni italiani. Anche i professionisti tecnici concordano nel considerare l'ennesimo "annuncio" del Governo come una pura e semplice propaganda politica senza alcun esito pratico e realizzativo.

Alessandra Agrimoni

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?